Del Monte Coppa Italia, parola al presidente Fusaro dopo la vittoria a Civitanova

SHARE

MILANO – Emozioni a non finire: il successo palpitante dell’Allianz Powervolley Milano nella gara unica dei quarti di finale di Coppa Italia ha scatenato molteplici sentimenti nel cuore degli appassionati della squadra meneghina, giunta alla seconda Final Four della storia del club, scalvando di nuovo i campioni d’Italia in carica.

Il 3-1 in rimonta di Piano e compagni porta in dote una preziosa vittoria e altrettante consapevolezze. È arrivata la reazione dopo gli stop in campionato proprio contro i padroni di casa dell’Eurosuole Forum consentendo ai milanesi di staccare anche quest’anno il pass per la Final Four di Roma. Non poteva mancare, a fine gara, il pensiero del presidente Lucio Fusaro che, più di tutti, ha vissuto con partecipazione la gara: «Sono molto contento ed emozionato perché vincere a Civitanova, nella casa dei Campioni d’Italia, è sempre una grande emozione. Peraltro Civitanova è una società che merita molto perché ha fatto tanto per la pallavolo italiana, quindi vincere su questo campo mi ha fatto molto piacere. Era un momento difficile, abbiamo imbroccato un paio di sconfitte che potevamo schivare; tuttavia questo è un campionato strano, un campionato complesso, un campionato dove dall’8° alla 2° in classifica ci sono quattro o cinque punti di differenza, questo dato ha messo insieme una classifica un po’ anomala. Io direi che siamo stati molto bravi oggi, ma soprattutto si è stretta la società intorno alla squadra. Ero in vacanza, chiedo scusa per l’esternazione personale, ma volevo stare con i ragazzi, così ho preso la macchina ho percorso 7 ore di strada. Perché quando si vince è facile essere quello che festeggia e che brinda, ma è importante rimanere uniti anche nei momenti difficili e questo l’ho imparato quando ero giocatore ed allenatore. Non parlo solo di me, ma di tutto lo staff che si è sobbarcato questo viaggio per essere vicino alla squadra». Con le emozioni del presente, si pensa al futuro, alle prossime partite in campionato e a come declinare la reazione di oggi nelle gare a venire: «Ci è piaciuta come la società si sia compattata e come i nostri giocatori hanno seguito quello che ha detto l’allenatore, – prosegue il presidente – ora dobbiamo essere pronti per le prossime partite. Vincere a Civitanova è stata una grande sorpresa, onestamente lo devo ammettere, ma mi ha fatto molto piacere vedere i ragazzi uniti e festeggiare per la vittoria contro questi campioni. Questo credo possa aprire un girone di ritorno molto interessante, come l’anno scorso. Sto toccando ferro anche se non si vede (ndr). Ringrazio tutti quelli che hanno tifato e hanno creduto in noi e che stanno credendo in questa società».

VIDEO INTERVISTA QUI:

Unisciti anche tu al MURO ROSSO