L’Allianz Powervolley cede tra le mura amiche dell’Allianz Cloud: 1-3 con i brianzoli

SHARE

MILANO – Non riesce a trovare il bis l’Allianz Powervolley che, dopo la sconfitta con Cisterna della scorsa giornata, si ferma ancora. Il match andato in scena all’Allianz Cloud di Milano ha visto i meneghini uscire battuti con il risultato di 1-3 nel derby lombardo per mano della Vero Volley Monza che si è imposta con i parziali 18-25, 22-25, 25-22, 22-25. Per Milano, che ha sfiorato la clamorosa rimonta dopo essere andata sotto 2-0, arriva il secondo stop negli ultimi tre match, con i punti che rimangono 17, a +2 sui cugini monzesi che toccano quota 15.

Dopo la prova in chiaro scuro messa in campo a Cisterna, l’Allianz Powervolley si ferma ancora. Non arriva il successo nel girone di ritorno per i meneghini che, tra le mura amiche dell’Allianz Cloud, non riescono a fare proprio il derby contro i cugini monzesi. Milano ci ha provato, ma senza fortuna, a conquistarsi contro un avversario difficile quel successo utile a respingere la risalita della squadra di coach Eccheli e mettere una distanza importante da un diretto avversario per la lotta alle posizioni a ridosso delle zone alte della graduatoria. Inizi ad handicap per Piano e compagni che vanno sotto 2-0 ma non riescono a trovare la forza per accarezzare l’incredibile rimonta. Nel quarto set però la squadra di Piazza è sprecona e non concretizza le occasioni per riprendere i cugini brianzoli e rimandare al tie break il finale: è la sliding door che apre la strada agli ospiti che con Davyskiba, MVP della sfida (23 punti con il 64% in attacco), chiudono 22-25. Delusione e rammarico i sentimenti principali al termine del confronto, in cui a Milano è mancato il piglio giusto per provare a spaccare la gara, leggendo con maturità ed esperienza i momenti chiave nel corso dei vari set. Una prova che deve scatenare una reazione tra le fila dell’Allianz Powervolley soprattutto perché tra soli tre giorni dovranno scendere di nuovo in campo con Civitanova per la gara unica di quarti di finale di Coppa Italia (giovedì 29 dicembre all’Eurosuole Forum), e poter accarezzare il sogno di ripetersi in un’altra grande impresa.

 

CRONACA

1° SET

Coach Piazza parte con Patry sulla diagonale principale con Porro. Confermati Ishikawa e Ebadipour in banda, Vitelli e Loser al centro e libero Pesaresi. Coach Eccheli parte con Zimmermann-Szwarc (Grozer fuori), le bande Maar e Davyskiba, al centro Galassi e Beretta, libero Federici.

Primo allungo per Monza con Davyskiba che riesce a oltrepassare il muro meneghino e mettere a terra il pallone dell’8-11. Ancora Davyskiba, spina nel fianco dei milanesi, tira al servizio e trova tre ace consecutivi portando i suoi avanti 9-16. Tenta la rimonta Milano sul turno al servizio di Milad Ebadipour che dall’11-19, si porta a 14-19, il distacco si riduce 16-20 con qualche cambio dalla panchina (Mergarejo su Patry e Bonacchi su Porro). Ma Monza non vuole cedere, Maar piazza un ace pesante: 16-22 per gli ospiti. Chiude i conti del primo parziale Szwarc con la sua diagonale vincente 18-25.

2° SET

Stesso assetto per la Milano di coach Piazza nel secondo parziale. Primo allungo dei cugini brianzoli con l’ace di Galassi per il 4-7. L’opposto transalpino però risponde a sua volta per rimanere alle calcagna degli uomini di Eccheli (6-7). Il muro di Zimmermann riporta la distanza nel punteggio, 7-10. Mergarejo al posto di Ebadipour, Piano al posto di Vitelli. Loser blocca l’attacco di Maar, poi il martello cubano si fa beffe del muro brianzolo: Piano e compagni si portano sotto 13-14. Ma appena Milano si fa sotto, Monza scappa via. Maar per i brianzoli avanti 15-18. Milano questa volta non vuole cedere, e rimane attaccata con le unghie e con i denti al parziale con Monza che comanda 19-21. Ancora il muro brianzolo incrina le speranze di Milano di risucscitare in questo set, 21-24. La palla spinta di Maar mette fine anche al secondo parziale 22-25.

3° SET

Mergarejo confermato nel sestetto al posto di Ebadipour. Parte bene Milano che con i due ace di Porro si porta avanti 3-0. Una Milano più grintosa in questo set si prende il comando con Porro che può affidarsi a Patry per il 14-12. Milano mantiene il doppio vantaggio e con l’errore in battuta di Zimmermann si porta avanti 20-17. Muro fondamentale di Mergarejo che accompagna i suoi a 23-20. Loser in primo tempo conquista il terzo parziale 25-22.

4° SET

Coach Piazza riparte come aveva lasciato il terzo set. Equilibrio in partenza, poi doppio vantaggio brianzolo con la palla corta di Davyskiba (5-7). Monza prende le distanze con Szwarc e conquista il +4 (6-10). Poi Patry per accorciare 9-11, Vitelli che riduce a 14-15 in primo tempo. Ebadipour entrato al posto di Mergarejo. Ma Davyskiba è scatenato al servizio e mette a referto un altro ace, 16-20. Il bielorusso continua a macinare punti contro una Milano che lotta, ma che fatica. Ebadipour per il 21- 24 e rinvia la sorte del match; ma è il martello di Monza Davyskiba a chiudere i conti con il suo mani out 22-25.

Yuki Ishikawa (Allianz Powervolley Milano) – “Non abbiamo iniziato male, loro al servizio però sono stati molto forti e ci hanno messo in difficoltà. Nel terzo set ci siamo ripresi, soprattutto al servizio, e questo ci ha permesso di prendere il ritmo e fare il nostro gioco. Nel quarto abbiamo iniziato male ma siamo riusciti a recuperare, loro hanno ricominciato a spingere con il servizio e non siamo riusciti a recuperare con la testa. Coppa Italia? Oggi è andata così, tra pochi giorni avremo una partita importante. L’hanno scorso abbiamo vinto con Civitanova in quella gara, ci aspettiamo molto aggressività da parte loro quindi dobbiamo prepararci a questo soprattutto mentalmente”.

Fabio Lini (Direttore Sportivo Allianz Powervolley Milano) – “La nostra posizione in classifica non risponde agli obiettivi che ci eravamo posti per questa stagione, e questa sconfitta, l’ennesima in casa, ci allontana ulteriormente dalla parte di classifica importante e dove la società crede tutt’ora di potersi inserire. A nome di Powervolley, devo fare un enorme ringraziamento al pubblico che anche stasera è accorso numeroso e ci ha sostenuto fino alla fine. Ci aspettiamo che i giocatori più importanti si prendano le proprie responsabilità per uscire da questa situazione. Credo che, in questa stagione come in nessun altra, la società abbia investito delle risorse importanti su atleti di primo livello internazionale, i quali non stanno rendendo in maniera adeguata, ma quello che più fa male è vedere la squadra spenta e senza anima. Non abbiamo più tempo e staff tecnico e i giocatori dovranno invertire in maniera importante la rotta, a partire dalla gara con Civitanova”.

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – VERO VOLLEY MONZA 3-1 (25-21, 20-25, 25-23, 25-20)

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Mergarejo 9, Bonacchi, Vitelli 1, Fusaro, Loser 11, Patry 16, Piano 1, Ishikawa 11, Porro 4, Colombo (L), Pesaresi (L), Ebadipour 7. Non entrato: Lawrence. Allenatore Piazza.

VERO VOLLEY MONZA: Visic, Federici (L), Maar 22, Galassi 4, Beretta 4, Davyskiba 23, Zimmermann 1, Di Martino, Szwarc 18. Non entrato: Marttila, Pirazzoli (L), Magliano, Rossi, Frascio. Allenatore Eccheli.

NOTE 

Durata set: 31’, 33’, 32’, 32’. Durata totale: 2 h e 08 minuti.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 5, battute sbagliate 15, muri 8, attacco 40%, 36% (24% perfette) in ricezione.

Vero Volley Monza: battute vincenti 7, battute sbagliate 16, muri 9, attacco 47%, 44% (22% perfette) in ricezione.

Arbitri: Goitre, Rossi (Salvati, Guarneri).
Impianto: Allianz Cloud, Milano

MVP: Uladzislau Daviskiba (Vero Volley Monza).

 

Unisciti anche tu al MURO ROSSO