Gara 2 P.O Callenge. La Revivre cede alla Top Volley Latina al PalaYamamay

SHARE

Play Off Challenge UnipolSai
Gara 2.
La Revivre cede alla Top Volley Latina al PalaYamamay (1-3). Mercoledì nel Lazio si decide il passaggio del turno.

Revivre MILANO – Top Volley LATINA 1-3 (21-25, 25-23, 22-25, 24-26)
Revivre Milano: Cortina (L), Hoag 14, Galaverna 2, Sbertoli 1, Tondo 3, Skrimov 15, Nielsen 2, Rudi (L), De Togni 8, Galassi 5, Boninfante n.e., Adamajtis 19, Marretta. All. Monti.
Top Volley Latina: Sottile 2, Maruotti 1, Rossi 5, Fei 26, Ishikawa 14, Gitto 9; Fanuli (L), Klinkenberg 6, Pistolesi, Penchev 7, Quintana n.e., Strugar. All. D.Bagnoli
NOTE: Revivre MILANO: 7 muri, 6 ace, 22 errori in battuta, 53% in attacco, 49% (28% perfette) in ricezione. Top Volley LATINA: 11 muri, 2 ace, 17 errori in battuta, 57% in attacco, 49% (21% perfette) in ricezione. Durata Set: 26’, 26’, 26’, 28’.

Fattore campo nuovamente saltato nella serie degli Ottavi di Finale dei Play Off Challenge UnipolSai tra Revivre Milano e Top Volley Latina. Dopo l’1-3 dei meneghini a Latina domenica scorsa, la formazione di Daniele Bagnoli risponde questa sera al PalaYamamay con lo stesso risultato pareggiando la serie e rimandando il verdetto del passaggio del turno alla terza gara (mercoledì 22 marzo 2017, ore 20.30 al PalaBianchini). I pontini ritrovano gioco e determinazione quando tutto sembrava perso, ispirati dall’ex Daniele Sottile in regia e galvanizzati in attacco da un sontuoso Alessandro Fei (26 punti, con il 67% in attacco), spettacolare nel primo set (10 punti con il 90% in attacco) e continuo nel corso della gara. Bella prova anche del giapponese Ishikawa: 14 punti per lui (5 su 5 nel terzo set) e tanta grinta da vendere. Per la Revivre tornano i problemi in battuta (22 errori totali) che condizionano l’andamento della gara insieme alla poca costanza in attacco dei tre terminali offensivi principali milanesi (Adamajtis 19 punti con il 54% , Skrimov 15 con il 56% e Hoag 14 con il 40%).

MVP: Alessandro Fei (Top Volley Latina).
Spettatori: 1258

IL MATCH.

Le formazioni in campo:
Revivre Milano
: Sbertoli-Adamajtis, De Togni-Galassi, Skrimov-Hoag, Cortina (L).
Top Volley Latina: Sottile-Fei, Rossi-Gitto, Klinkenberg-Ishikawa, Fanuli (L).

1° SET. E’ Latina a conquistare il primo break deciso della gara con l’out di Skrimov ed il contrattatto vincente di Fei (9-12, time out Monti). Gran primo tempo di Galassi ed ace di Skrimov al rientro in campo (11-12), ma Latina è più reattiva e convinta dei padroni di casa e si porta ancora avanti (15-19, tempo Monti). Fei è il grande trascinatore dei pontini: per lui 10 punti nel set col 90% in attacco. Chiude l’opposto varesino il primo parziale (21-25).
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
MILANO: Skrimov 6, Adamajtis 4, Hoag 4. LATINA: Fei 10, Gitto 4.
Muri: MILANO: 1. LATINA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: ¼. LATINA: 0/4.
Attacco: MILANO: 50%. LATINA: 65%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 62%(52%). LATINA: 65%(24%).

2° SET. Il secondo parziale inizia decisamente con un piglio differenti pe la Revivre, con Adamajtis implacabile a muro a uno su Fei (5-1) e Skrimov in palla dopo una bella e combattuta azione (7-2). Fatica però Hoag ad entrare in partita, soprattutto in ricezione e Latina ne approfitta (9-6, tempo Monti). Cambia l’intera diagonale di schiacciatori Bagnoli inserendo Maruotti e Penchev. Skrimov prova a dare una scossa ai suoi (15-11) ma Fei al servizio punge ancora la ricezione milanese (16-14, tempo Monti). L’opposto di Latina però commette un altro errore in attacco, complice anche l’ottimo turno al servizio di Tondo, e Milano ringrazia (18-14, tempo Bagnoli). Serata complicata in attacco per Adamajtis che dopo il muro subito lascia il posto a Galaverna (21-18). Klinkenberg, rientrato, ferma Hoag (24-23), ma Galaverna chiude il parziale (25-23).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
MILANO: Skrimov 7, Adamajtis 4 . LATINA: Fei 5, Gitto 3, Penchev 3.
Muri: MILANO: 2. LATINA: 3.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/5. LATINA: 1/4.
Attacco: MILANO: 53%. LATINA: 41%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 74%(37%). LATINA: 45%(20%).

3° SET. L’inerzia sermbra ancora di Milano con Adamajtis che inizia ad essere più costante in attacco (10-8). Il turno al servizio di Ishikawa però ribalta la situazione e Monti è costretto al time out (10-12). Revivre assente in questo set e Latina fa quello che vuole in attacco soprattutto con Ishikawa e Penchev (17-22, tempo Monti). Sul finale una serie in battuta di Sbertoli tiene vive le speranze milanesi (dal 20-24 al 22-24), ma il mani out di Ishikawa (100% in attacco nel set) regala in vantaggio ai pontini (22-25).
Statistiche 3° Set:
Best scorer:
MILANO: Adamajtis 8, Hoag 4. LATINA: Ishikawa 5, Fei 5.
Muri: MILANO: 2. LATINA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/7. LATINA: 1/4.
Attacco: MILANO: 57%. LATINA: 68%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 29%(10%). LATINA: 60%(33%).

4° SET. L’inerzia pende per Milano ad inizio set, con De Togni grande protagonista anche in difesa (8-4, tempo Bagnoli). Il Video Check conferma la palla out di Skrimov e Latina arriva sul -1 (13-12) Pareggio subito dopo con il muro di Penchev su Adamajtis (13-13, tempo Monti). Dentro Nielsen per Skrimov (13-14) ma il momento negativo di Milano continua (out Adamajtis, 13-15). Dentro anche Galaverna per l’opposto polacco (15-18). Con grande carattere la Revivre pareggia a quota 22 con l’ace di Hoag ed il contrattacco di Nielsen sul turno al servizio di De Togni. Fei regala la prima palla set ai suoi (23-24), Galassi annulla e si va ai vantaggi (24-24). Una doppia non fischiata a Sottile e il muro su Galaverna chiudono la contesa (24-26).
Statistiche 4° Set:
Best scorer:
MILANO: Hoag 4. LATINA: Fei 6, Ishikawa 6.
Muri: MILANO: 2. LATINA: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/6. LATINA: 0/5.
Attacco: MILANO: 52%. LATINA: 52%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 35%(15%). LATINA: 32%(11%).