Il 2016 della Revivre Milano si chiude con una sconfitta a Vibo Valentia

SHARE

4a Giornata Ritorno SuperLega UnipolSai
Il 2016 della Revivre Milano si chiude con una netta sconfitta a Vibo Valentia.

 

Tonno Callipo Calabria VIBO VALENTIA – Revivre MILANO 3-0 (25-23, 25-19, 25-22)
Tonno Callipo Calabria VIBO VALENTIA: Costa 6, Coscione 1, Marra (L), Geiler 11, Izzo, Torchia (L), Michalovic 11, Barreto Silva 13, Barone 7, Alves Soraes, Maccarone n.e., Diamantini, Corrado n.e., Rejlek 29. All. Kantor
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag 16, Galaverna n.e., Sbertoli 2, Tondo 1, Skrimov 1, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni 3, Galassi 3, Bonfinfante n.e., Starovic 11, Marretta 9. All. Monti
NOTE: TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: 5 muri, 5 ace, 10 errori in battuta, 51% in attacco, 41% (22% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 5 muri, 8 ace, 16 errori in battuta, 46% in attacco, 45% (26% perfette) in ricezione.

Il 2016 della Revivre Milano si chiude purtroppo con una sconfitta. Sul campo della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia i meneghini cedono per 3-0 contro i padroni di casa di Waldo Kantor, incamerando la seconda sconfitta consecutiva per 3-0 dopo il derby contro Monza, la terza contando il tie break perso a Modena nel girone di ritorno. Nonostante una partenza convincente nel primo parziale in cui Sbertoli e compagni sono sempre stati avanti fino alla parte conclusiva del set, sono stati ancora gli errori al servizio (9 nel set, 20 totali nel match) a compromettere il risultato finale, oltre ad una conduzione arbitrale abbastanza discutibile in alcuni frangenti che hanno penalizzato sicuramente la Revivre (una doppia fischiata a Sbertoli nel secondo set ed una valutazione errata del Video Check nel terzo). Ma tralasciando questi fattori, la Revivre esce ancora con l’amaro in bocca da una gara in cui era fondamentale trovare punti per risalire la classifica. Non bastano i 16 punti del sempre presente Hoag e i positivi ingressi di Marretta dal secondo set (9 punti) e Rudi (dal terzo set al posto di Cortina) per impensierire una Vibo Valentia che sfrutta bene le imprecisioni avversarie, sbaglia poco e trovando in Barreto Silva (13) Geiler (11) e Michalovic (11) i terminali offensivi principali nei momenti chiave del match.

La Revivre rientrerà venerdì 30 dicembre a Milano e avrà una settimana di tempo per riordinare le idee prima della prossima trasferta prevista per venerdì 6 gennaio 2017 in casa della Cucine Lube Civitanova (Diretta Rai Sport 1, ore 18.30).

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia:
Coscione-Michalovic Barone-Costa, Barreto Silva-Geiler, Marra (L).
Revivre Milano: Sbertoli-Starovic, De Togni-Galassi, Skrimov-Hoag, Cortina (L)

1° SET. Break immediato di Milano ad inizio parziale complice l’ottimo turno al servizio di Starovic (1-4). Ace di Sbertoli confermato dal Video Check e time out Kantor (5-8). Vibo però non vuole far scappare la Revivre e piano piano recupera lo svantaggio (15-15). Si va avanti punto a punto, Milano non trova continuità al servizio (3 errori consecutivi, 20-20). Vibo invece non sbaglia dai nove mentri e soprattutto col muro-difesa fa la differenza per un break importante (23-20). Ace fortunato di Hoag che accorcia sul -1 (23-22, tempo Kantor). Quando la battuta funziona, la Revivre macina punti ed il block su Barreto Silva regala la parità (23-23). Kantor, alla prima palla set, inserisce Izzo al servizio che punzecchia in ricezione Cortina e poi agevola il contrattacco di Barreto Silva (25-23).

Statistiche 1° SET:
Best scorer:
VIBO V.: Costa 4, Geiler 3, Barreto Silva 3. MILANO: Starovic 5, Hoag 5
Muri: VIBO V.: 2. MILANO: 2
Battute (Ace/Errori): VIBO V.: 0/3. MILANO: 2/9
Attacco: VIBO V.: 48%. MILANO: 46%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). VIBO V.: 40%(20%). MILANO: 43%(19%).

2° SET: Cambia Luca Monti ad inizio parziale inserendo Marretta per Skrimov. Iniziale vantaggio della Revivre (6-8) ma poi sono una doppia dubbia fischiata a Sbertoli e l’out di Stasrovic a ribaltare la situazione (12-10, tempo Monti). Doppio ace di Geiler (14-10). Geiler trova anche il tocco del muro di De Togni in contrattacco (17-12). Dentro Tondo per De Togni ed è il nuovo entrato a firmare il tapin che avvicina Milano (20-18, tempo Kantor). Dentro Izzo al servizio e Vibo dal 21-19 vola fino al 25-19, con Milano che non riesce ad uscire dalla P1.
Statistiche 2° SET:
Best scorer:
VIBO V. Geiler 6, Barreto Silva 5: . MILANO: Marretta 4, Starovic 4
Muri: VIBO V.: 1. MILANO: 2
Battute (Ace/Errori): VIBO V.: 3/4. MILANO: 0/6
Attacco: VIBO V.: 50%. MILANO: 39%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). VIBO V.: 46%(23%). MILANO: 24%(19%).

 

3° SET. Il muro a uno di Coscione su Marretta costringe Monti al time out dopo l’accelerazione di Vibo (2-6). La salto float di Galassi e la difesa fanno rientrare Milano (8-7, contrattacco Hoag). Milano scippata di un punto da una valutazione completamente errata del Video Check da parte del secondo arbitro Satanassi (10-8). Dentro anche Rudi al posto di Cortina in seconda linea. Vibo prova più volte a scappare ma la Revivre riesce a stare sempre sul -2 (18-16, tempo Kantor), non trovando però l’aggancio perché dai nove metri la Revivre è sempre fallosa (20-18). Vibo mantiene il cambio palla e alla fine chiude 25-22 il parziale ed il match a proprio favore.
Statistiche 3° SET:
Best scorer:
VIBO V.: Barreto Silva 7, Michalovic 5. MILANO: Hoag 7, Marretta 5
Muri: VIBO V.: 2. MILANO: 1
Battute (Ace/Errori): VIBO V.: 2/3. MILANO: 0/5
Attacco: VIBO V.: 53%. MILANO: 50%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). VIBO V.: 39%(22%). MILANO: 43%(19%).