Loser: “Felice ed emozionato di giocare per un club così importante”

SHARE

MILANO – Le prime parole di Agustin Loser dopo la firma del contratto che legherà il giocatore argentino all’Allianz Powervolley per due stagioni in Superlega. Un colpo di mercato importante per il club e per il roster a disposizione di coach Piazza. Considerato con una delle grandi promesse nel proprio ruolo, Agustin Loser ci investe con il suo entusiasmo per l’avventura che lo attende in Superlega con i colori di Milano.

Agustin Loser, nuovo giocatore dell’Allianz Powervolley Milano, qual è stato il tuo primo pensiero quando hai deciso di venire in questa società?

Mi hanno parlato molto bene della squadra e la prima cosa che ho pensato è che sono  molto felice ed emozionato di giocare per questo club così importante.

Quali sono le tue caratteristiche tecniche e fisiche che i tifosi di Milano potranno apprezzare?

Sono veloce e credo che sia diventata la mia caratteristica principale. Dato che gli altri giocatori nel mio ruolo sono tutti molto alti, ho lavorato molto per essere bravo in tutti i fondamentali per sopperire alla mia mancanza di altezza in un altro modo.

Gli obiettivi di Milano per questa stagione sono ambiziosi, il tuo ingaggio rappresenta un passo importante per la società. Penso che la tua motivazione sia molto alta, quali sono i tuoi obiettivi come singolo giocatore e quali quelle a livello di squadra?

A livello individuale cercherò di dare il meglio, di giocare bene per me ma anche per il club, cercando di dare tutto ciò che ho. Per quel che riguarda la squadra, Milano ha terminato l’ultimo campionato ai quarti di finale scudetto, quindi credo che arrivare alle semifinali sia il nostro obiettivo. La Superlega è un campionato molto difficile, ma ci proveremo.

25 anni da compiere e hai già raggiunto traguardi importanti, se penso con la tua nazionale l’anno scorso alle olimpiadi la medaglia di bronzo, ma anche a livello individuale sei considerato tra i migliori giocatori emergenti nel panorama internazionale. Da tempo Milano ti aveva messo nel mirino, senti la responsabilità del tuo ingaggio o è uno stimolo?

Sento sia la responsabilità che comporta il mio ingaggio ma come ho già detto sono molto entusiasta di giocare per Milano ed in Superlega. Adesso sono in ritiro con la nazionale ed il pensiero è sulla VNL e sul mondiale, ma sono molto motivato per la prossima stagione. Mi hanno detto tutti tante belle cose su Milano e non vedo l’ora di scoprirle anche io: i tifosi, il club e tutto il resto.

Cosa ti aspetti di diverso dalla Superlega rispetto al campionato francese, che ricordiamo hai trascorso con il Tourcoing?

Secondo me il campionato italiano è il migliore al mondo, per questo credo che il livello della Superlega sia più alto rispetto a quello del campionato francese. In Francia le squadre sono quasi tutte allo stesso livello, mentre in Italia ci sono le prime quattro che sono un po’ più forti delle altre. Credo che questa sia una sfida molto stimolante per la mia carriera e per la mia esperienza. So che sarà difficile, ma mi piace la competizione e mi piace giocare a pallavolo.

La prossima stagione giocherai nel palazzetto più bello d’Italia e in una delle città più importanti del nostro paese, vuoi dire qualcosa ai nostri tifosi?

Sono molto felice ed entusiasta di giocare a Milano e non vedo l’ora di incontrare tutti i nostri tifosi al palazzetto. Ho molti amici che vivono a Milano e mi hanno detto che è una bellissima città, forse la più bella, e sarò molto contento di rivedere anche loro.

VIDEO INTERVISTA: