L’Allianz Powervolley Milano perde 3-2 contro Modena. Adesso testa ai playoff quinto posto.

SHARE

MILANO – L’avventura milanese nei playoff scudetto si ferma contro Modena. La Leo Shoes PerkinElmer esce vittoriosa dall’Allianz Cloud dopo due ore di gioco e un 3-2 molto combattuto. Per Piano e compagni la stagione non finisce comunque qui, perché nel weekend pasquale inizieranno i playoff quinto posto che danno accesso a un posto nella prossima Challenge Cup.

Rispetto a gara 1 coach Piazza fa un’unica variazione nella formazione di partenza, vale a dire Patry al posto di Romanò nella diagonale principale con Porro. Per il resto sono confermati Ishikawa e Jaeschke in banda, Piano e Mosca al centro (Chinenyeze ancora fuori) e libero Pesaresi. Nessuna novità invece per Andrea Giani, fresco nuovo CT della nazionale francese: Bruno al palleggio, Nimir opposto, Ngapeth-Leal in posto 4, Mazzone-Stankovic centrali e libero Rossini.

Nel primo set comincia fortissimo la Powervolley. Si porta prima sul 6-3 con un muro di Piano su Ngapeth e poi mantiene il +3 con un ace di Ishikawa che vale l’11-8. La forbice tra le due squadre aumenta nel finale, quando Porro va in battuta e piazza tre battute punto consecutive portando i suoi sul 22-14. Chiude Jaeschke in attacco sul 25-17.

Nella seconda frazione la Leo Shoes PerkinElmer cambia marcia e mette il turbo sin dai primi scambi. Milano sembra accorciare sul -2 (9-11) grazie all’ennesimo ace di Porro, ma il sestetto di Giani non si fa sorprendere e chiude le pratiche sul 14-25 con un servizio di Ngapeth.

Nel terzo set Piano e compagni tornano ad avere il pallino del gioco. Allungano fino a un massimo di +4 (16-12) quando Giani è costretto a chiamare già il secondo time out. Al rientro in campo Modena agguanta il pareggio a quota 18 con Leal, ma due muri consecutivi (su Ngapeth prima e Nimir poi) danno lo slancio decisivo ai padroni di casa per finire il set (22-20). Un attacco di Romanò, entrato nel finale con il doppio cambio, vale il 25-22.

Il quarto parziale, come il secondo, è tutto a tinte gialloblu. Nimir fa la voce grossa in battuta e Modena scappa subito via sul 2-5. La rimonta milanese non arriva, anzi, Bruno e compagni non fanno altro che allungare (9-15). Pratiche chiuse sul 18-25 con un attacco di Leal.

Nel tie break un fallo di Porro regala agli emiliani il 3-5. Si cambia campo sul 5-8 e un attacco in pipe di Ngapeth vale l’8-11. Leal piazza l’ace che sembra uccidere la partita, ma nel finale due ace consecutivi di Romanò e un muro di Piano ristabiliscono la parità a quota 13. La rimonta però non si completa, perché è Modena a siglare i due punti successivi e a portarsi a casa la partita (13-15).

 

Roberto Piazza (Allianz Powervolley Milano) – “Devo trovare qualcosa di positivo dopo una partita persa più volte in più aspetti: siamo due volte in vantaggio e due volte ci facciamo riprendere mollando dall’inizio dei set in cui eri in vantaggio. Questo vuole dire che certe cose le possiamo fare, abbiamo dato dimostrazione di poter riprendere la partita: sotto 13-9, siamo andati 13 pari e abbiamo avuto la palla del 14-13. La differenza in quel momento la fanno i singoli e loro hanno avuto qualche solista: io dico con più coraggio, non più bravo. Credo che questa cosa ci debba accompagnare adesso da qua fino alla fine dei playoff per il quinto posto. Abbiamo disputato una partita con il cuore, con l’anima, con tutto e purtroppo non siamo stati capaci di portarla a casa. Era alla nostra portata? Forse si, forse no. Gli assenti non hanno mai ragione, per cui peccato che Chinenyeze non sia potuto essere dei nostri, ma non cambia assolutamente niente. Questa è la Powervolley di quest’anno, quindi bene così, proviamo a guardarci negli occhi e a capire cosa fare da qua fino alla fine dei playoff quinto posto”.

 

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – LEO SHOES PERKINELMER MODENA

2-3 (25-17, 14-25, 25-22, 18-25, 13-15)

 

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Staforini, Daldello, Romanò 7, Maiocchi, Patry 13, Piano 5, Mosca 8, Ishikawa 19, Porro 4, Jaeschke 21, Pesaresi (L). Non entrato: Djokic. Allenatore Piazza.

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mossa De Rezende 1, Van Garderen, Gollini (L), Sanguinetti, Stankovic 10, Ngapeth E 23, Sala, Abdel-Aziz 14, Leal 23, Mazzone 7, Rossini (L). Non entrato: Ngapeth S, Salsi. Allenatore Giani.

Arbitri: Cesare, Curto.

Durata partita: 121’ (23’, 22’, 32’, 24’, 20’).

Spettatori: 2.985 (impianto: Allianz Cloud, Milano).

MVP: Ngapeth E (Leo Shoes PerkinElmer Modena).