Ishikawa e Piano commentano il successo su Piacenza

Le voci dei protagonisti in campo: schiacciatore e centrale dell’Allianz Powervolley dopo il 3-1 sui piacentini

IN SINTESI: 4 vittorie in 4 partite. 10 punti e testa della classifica. Prosegue a gonfie vele il cammino nei playoff 5° posto dell’Allianz Powervolley Milano. Il successo per 3-1 su Piacenza rafforza le certezze della squadra di Piazza che, a tre partite dalla fine del girone, punta la semifinale e la finale per tornare in Europa nella prossima stagione. «Stiamo lavorando sodo ogni giorno, non abbiamo mai mollato e questa è la cosa più importante – è il commento di Ishikawa, MVP della sfida –. Era molto importante vincere questa partita e conquistare questi tre punti». Dello stesso avviso il capitano Matteo Piano: «Siamo riusciti a portare a casa una partita che potevamo chiudere in tre set. Quindi bisogna essere ambiziosi e migliorare le piccole cose. Il nostro obiettivo è qualificarci alla Challenge Cup del prossimo anno. Sicuramente sarà importante arrivare nelle prime due posizioni del girone per giocare la semifinale in casa».

MILANO – 10 punti, 4 vittorie su 4 partite giocate, 12 set vinti e 6 persi. Il percorso nei playoff 5° posto dell’Allianz Powervolley prosegue a gonfie vele. La testa della classifica della pool conquistata dopo il perentorio 3-1 su Piacenza rafforza le certezze di Milano che, a tre gare dal termine del girone, punta diritto verso la semifinale (in programma giovedì 22 aprile) e la finale (il 25 aprile) per riconquistarsi un posto in Europa e difendere la Challenge Cup conquistata lo scorso 24 marzo.

La gara contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza ha messo in evidenzia una formazione determinata, che vive ancora piccoli momenti di black out. Il secondo set è la sintesi perfetta di questo aspetto: sul 20-24 Milano non ha saputo sfruttare i diversi set point a sua disposizione, fino a cedere 27-25. Per fortuna si è trattato di un piccolo incidente di percorso, che non ha così messo in discussione l’ottima prova di squadra andata in scena al PalaBanca. Nell’orchestra magistralmente guidata da Roberto Piazza, a spiccare nel successo esterno è stato Yuki Ishikawa. Il giapponese, MVP con 16 punti (con il 60% in attacco), è stato autore di colpi straordinari, frutto della sua immensa classe e tecnica. «Era molto importante vincere questa partita e conquistare questi tre punti – analizza il numero 14 di Milano –. Siamo partiti carichi e abbiamo giocato un buon primo set.  Abbiamo cominciato bene anche il secondo, ma abbiamo finito malissimo, potevamo fare sicuramente meglio.  Nel terzo e nel quarto set invece abbiamo giocato molto bene soprattutto al servizio, a muro e anche in difesa come alla fine del quarto, quindi sono molto contento. Stiamo lavorando sodo ogni giorno, non abbiamo mai mollato e questa è la cosa più importante. Io capitano del Giappone? Per me è molto bello, ma adesso sono ancora concentrato a giocare questa stagione fino alla fine». Alla determinazione di Ishikawa si associa l’ambizione del capitano Matteo Piano che, al termine della sfida, dice la sua sul percorso dell’Allianz Powervolley in questi playoff: «Sono contento della partita che abbiamo giocato soprattutto perché ogni gara ha una storia a sé in questi Playoff 5° posto. Siamo riusciti a portare a casa una partita che potevamo chiudere in tre set. Quindi bisogna essere ambiziosi e migliorare le piccole cose; per il resto abbiamo giocato una buona partita. L’obiettivo che abbiamo è quello di ottenere la qualificazione per la Challenge Cup del prossimo anno: ora ci mancano tre partite per la fine del girone e sicuramente sarà importante arrivare nelle prime due posizioni del girone per poi giocare in casa la semifinale».

 

 

 

VIDEO INTERVISTA ISHIKAWA:

VIDEO INTERVISTA PIANO:

Share