Ravenna – Milano: cronaca, tabellino ed highlights

SHARE

CRONACA RAVENNA– MILANO

Recupero della quinta giornata del girone di ritorno di Superlega

Primo set:
Coach Piazza si affida a Patry-Sbertoli, con Mosca in coppia con Piano al centro, Basic e Urnaut laterali e Pesaresi a guidare la seconda linea. Parte bene Milano con il punto di Mosca e il pallonetto di Jean Patry, poi Piano in primo tempo sigla l’1-3. Muro vincente per Piano ed è 2-5, con un nuovo contrattacco Milano che porta la firma di Tine Urnaut (2-7). Accorcia Ravenna con Loeppky (5-7), con l’ace di Piano che prota il punteggio sul 5-11. Altro punto di Urnaut (6-12), poi Patry trova il mani out del 9-15. Primo tempo imperiale di Piano per 11-19, poi il set si avvia agevolmente in favore di Milano con il muro finale di Mosca per il 14-25.

Secondo set:
Due cambi per Piazza: Daldello per Sbertoli e Kozamernik per Piano. Fluido cambio palla tra le due squadre, con il primo strappo tentato da Milano con il break di Kozamernik in primo tempo ed il muro vincente del 6-8. Muro vincente di Urnaut per il 10-12, con Basic che firma l’11-14. L’ace con il nastro di Stefani porta tutto di nuovo in parità (14-14), con la parallela di Patry per il 16-17. Ancora Patry a chiudere la rigocata meneghina per il 16-18 con il time out chiamato da Bonitta. Basic pesta la seconda linea e Ravenna torna sul 20 pari, ma è Urnaut dai 9 metri a trovare il sevizio vincente che porta il punteggio sul 21-23. Chiude il set il punto di Weber sulla difesa di Urnaut (22-25).

Terzo set:
C’è Weber dall’inizio al posto di Patry, ma è Ravenna a scendere in campo più concreta e sul 7-4 Piazza gioca il suo primo discrezionale. Milano accorcia con il muro di Daldello (7-6), poi Urnaut trova il diagonale del 9-8. Stefani riporta sul +3 Ravenna (11-8), poi lo smash di Basic sul servizio di Urnaut fissa il punteggio sull’11-10. Primo tempo veloce fenomenale di Kozamernik (13-12), poi il 13 pari arriva sull’errore dei padroni di casa. Nuovo vantaggio Ravenna con il muro su Weber (17-15), poi Urnaut passa con la diagonale del 18-16. Sprint decisivo di Ravenna che mette alle corde Milano a muro (23-17), con la risposta dei meneghini che arriva con il block vincente di Mosca (23-19). Meschiari (entrato in battuta sul 24-20) si supera in difesa con Basic per il 24-21, poi il set si chiude 25-21.

Quarto set:
Weber vincente a muro e l’errore di Stefani portano Milano sull0 0-2. Ace di Urnaut (0-3), poi primo tempo vincente di Mosca (1-4). Doppio ace di Weber per il 2-7, poi contrattacco Urnaut che vale il +7 (3-10). Ace di Daldello ed è 5-13, poi altra grande difesa di Pesaresi per il punto di Basic (7-16). Kozamernik chiude un altro bello scambio (10-18), poi Mosca trova le mani out sul primo tempo del 15-22. Monster block di Weber per il 15-23, poi spazio per Meschiari per Basic. Mani out di Weber (18-24), con il set che si chiude 18-25.

TABELLINO

CONSAR RAVENNA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 1-3 (14-25, 22-25, 25-21, 18-25)

Consar Ravenna: Giuliani (L), Loeppky 13, Stefani 12, Arasomwan 7, Grozdanov 8, Batak 2, Koppers 14. N.e.: Mengozzi, Redwitz, Recine, Zonca, Kovacic, Pinali.

Allianz Powervolley Milano: Basic 9, Kozamernik 11, Daldello 2, Sbertoli 0, Weber 7, Patry 9, Piano 7, Mosca 8, Urnaut 12, Pesaresi (L). N.e.: Staforini (L), Ishikawa. All. Roberto Piazza.

NOTE 

Durata set: 20’, 28’, 26’, 25’. Durata totale: 1 h e 39’.

Consar Ravenna: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, muri 11, attacco 43%, 45% (25% perfette) in ricezione.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 15, muri 10, attacco 52%, 40% (22% perfette) in ricezione.

Arbitri: Turtù – Giardini. Terzo Arbitro: Pettenello.

Impianto: Pala De Andrè di Ravenna.

MVP: Kozamernik

HIGHLIGHTS