Verona – Milano: cronaca, tabellino e highlights

SHARE

CRONACA VERONA – MILANO

Sesta giornata del girone di ritorno di Superlega

Primo set:
Verona prova a costruirsi un primo vantaggio iniziale (5-2), ma Urnaut trova il colpo del 5-4. Vantaggio meneghino sull’invasione di Verona (7-8), con il doppio muro di Piano a trovare il +2 dell’Allianz Powervolley (10-12). Risponde con la stessa arma Verona con il muro di Spirito su Maar (12-12). Urnaut trova il mani out del 15-16, che si ripete con una grande diagonale per il 17-18. Muro vincente per Piano per il 17-19, con la parità che arriva sul 19-19. Sbertoli illumina ad una mano per Urnaut, con lo sloveno che si ripete trovando la diagonale del 20-22. La pipe di Ishikawa vale il punto del 24, con l’errore di Verona che fissa il punteggio sul 21-25.

Secondo set:
Doppio Ishikawa e ace di Sbertoli e smash di Kozamernik per lo 0-4 in partenza. Ancora lo sloveno che dai 9 metri trova l’ace dell’1-6 (con time out Verona), con Maar che chiude il contrattacco del +5 (3-8). Grande punto di squadra per Milano con il colpo di Ishikawa per il 9° punto dell’Allianz Powervolley, con Verona che prova a ridurre il gap con il muro su Ishikawa (9-12). Maar schianta a terra la pipe del 9-13, ma Verona trova un nuovo muro per l -2 che porta Piazza a chiamare time out (11-13). Ace di Jensen e 12-13, ma Milano risponde con Urnaut dai 9 metri (13-15). Ancora Urnaut, a tratti immarcabile, colpisce per il 15-18, ma Verona non molla e con Kaziyski si porta sul 17-18. Vantaggio veneto con Kaziyski (19-18), con l’errore di Urnaut che consegna il +2 ai padroni di casa (22-20). Chiude il parziale l’errore dai 9 metri di Urnaut (25-22).

Terzo set:
Urnaut in partenza per lo 0-1dopo una grande difesa dello stesso sloveno. Piano in primo tempo sigla l’1-3, ma il muro di Kaziyski stoppa Urnaut per il 3 pari. Verona allunga sul +2 con l’ace di Spirito (5-3), con un altro ace di Verona (Kaziyski) per il 7-4. Accorcia Milano con uno scatenato Urnaut (7-6), che trova anche il mani out del 7 pari. Nuovo allungo Verona con Kaziyski (12-9), ma Milano non molla e con Ishikawa e Urnaut costruisce un break importante (13-12), fino all’errore di Kaziyski (13 pari). Il primo tempo di Kozamernik vale il vantaggio meneghino (14-15), ma sull’ace di Aguenier Verona rimette il muso davanti (17-16). Jensen trova la diagonale del +3 (20-17), con il 23° punto in gara di Urnaut per il 20-19. Kaziyski trova la diagonale del 23-19, con il parziale che si chiude 25-22.

Quarto set:
Inizia bene Verona che si porta subito sul 2-0. Ishikawa prova a rendere meno ampio il distacco (7-4), con il muro di Piano per -3 (9-6). Verona allunga ancora e sul muro subito da Urnaut (12-7) Piazza chiama time out. Muro vincente Verona su Maar (16-10) con Spirito out per infortunio per Peslac, ma la musica non cambia e Verona trova il +7 (18-11). Piazza prova a giocarsi il doppio cambio con Daldello e Weber, ma il passivo rimane importante (20-15). Milano accorcia sfruttando il turno a servizio di Basic ed il primo tempo di Piano (20-17). Verona si riporta avanti (23-17), chiudendo con l’ace di Jenses (25-17).

TABELLINO

NBV VERONA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 3-1 (21-25, 25-22, 25-22, 25-17)

NBV Verona: Kaziyski 16, Magalini 0, Caneschi 7, Peslac 0, Aguenier 5, Jensen 21, Spirito 7, Jaeschke 18, Bonami (L). N.e.: Zanotti, Donati (L). All. Radostin Stoytchev.

Allianz Powervolley Milano: Basic 0, Kozamernik 9, Daldello 0, Sbertoli 1, Maar 5, Weber 0, Piano 10, Ishikawa 15, Urnaut 26, Pesaresi (L). All. Roberto Piazza.

NOTE 

Durata set: 28’, 29’, 28’, 27’. Durata totale: 1h e 52’.

NBV Verona: battute vincenti 8, battute sbagliate 11, muri 11, attacco 52%, 58% (27% perfette) in ricezione.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 7, attacco 47%, 37% (8% perfette) in ricezione.

Arbitri: Rapisarda – Cerra. Terzo Arbitro: Tundo.

Impianto: AGSM Forum di Verona

MVP: Jensen

Credit Photo: Paolo Miccoli

Unisciti anche tu al MURO ROSSO