Lucio Fusaro: “Al Lido ci sarà la Powervolley Academy, Sport e Work”

SHARE

Il presidente tra il campo e il sociale: “Così lo sport potrà essere davvero al servizio della comunità”

MILANO – Week end alle porte per la Revivre Axopower Milano che domenica sera, alle ore 18.00, sarà impegnata nella trasferta di Verona contro i padroni di casa della Calzedonia per la nona giornata del girone di ritorno del campionato di Superlega. È un vero e proprio scontro diretto tra la compagine lombarda e quella veneta, in vista del rush finale della regular season che alimenterà la lotta per il quarto posto che in questo momento vede Milano a pari punti con Modena (quota 42), inseguiti a -5 da Verona.

Continua a sudare e a prepararsi in palestra la formazione di coach Giani che, per tutta la settimana, ha effettuato il programma di allenamenti presso la Powervolley Academy nella nuova tensostruttura e nella nuova sala pesi che la società ha sistemato presso il Lido di Milano. «Siamo stati nomadi in questi anni tra Desio, Castellanza e Busto Arsizio, che ringrazieremo sempre per la splendida accoglienza commenta il presidente Lucio Fusaro, intervenuto su Radio Marconi –  ma casa nostra è sempre stata Milano. Siamo ancora in attesa del PalaLido, ma abbiamo fatto un accordo con il Comune di Milano e Milano Sport per creare la Powervolley Academy, mettendo a posto la tensostruttura e gli uffici che saranno il nucleo della nostra società. Noi continueremo a giocare a Busto Arsizio le ultime gare della stagione, ma con il prossimo anno certamente giocheremo nella nuova Allianz Cloud». Un percorso durato anni, quella della Powervolley, nel suo peregrinare tra i vari impianti lombardi, senza dimenticare il Centro FIPAV Pavesi per gli allenamenti in città. Un passo alla volta la società del presidente Fusaro si è avvicinata sempre più al ritorno a Milano, ma gli step non sono ancora finiti: «I prossimi step sono quelli di completare l’iter di lavori – continua Fusaro –, rimettendo a posto gli uffici, per creare un polo che prenderà il nome di “Powervolley Academy, Sport e Work”, in modo tale che, mentre si alleneranno nella tensostruttura i campioni della prima squadra ed i ragazzu delle giovanili, negli uffici avvieremo progetti di alternanza scuola – lavoro per creare percorsi di stage professionali per i giovani con il coinvolgimento tra le aziende partner di Powervolley per far sì che lo sport possa essere davvero al servizio della comunità».

Un progetto ambizioso e concreto che prosegue, di pari passo, con la crescita a livello sportivo ed in termini di risultati della squadra, che domenica è impegnata nella difficile trasferta di Verona: «La squadra sta vivendo un buon periodo di forma – conclude il presidente – , in quanto veniamo da otto vittorie consecutive. Ora però arrivano le gare più dure che saranno quelle che determineranno la posizione finale della nostra squadra. Noi vogliamo continuare a fare un passo alla volta, ma vedremo cosa accadrà in queste ultime partite per noi e per le nostre dirette concorrenti».