Revivre azzurra con Sbertoli e Galassi convocati in Nazionale

SHARE

Revivre azzurra. Riccardo Sbertoli in nazionale Seniores e Gianluca Galassi nella Juniores

 

La Revivre Milano si presta a vivere una estate decisamente brillante per quanto riguarda i propri singoli atleti che vestiranno la prossima stagione la maglia meneghina. Nei prossimi mesi, con le rispettive nazionali (Taylor Averill e Nimir Abdel-Azizi inizieranno a lavorare con la nazionale USA e quella Olandese, Andrea Giani invece guiderà la nazionale tedesca), i futuri protagonisti della Revivre 2017/18 vivranno un’estate ricca di tornei e competizioni di altissimo livello ed inizieranno a far sognare i tifosi di Milano in attesa di vederli al PalaYamamay.

La notizia degli ultimi giorni che inorgoglisce la Revivre Milano è la convocazione in Azzurro di Riccardo Sbertoli e Gianluca Galassi. Il regista milanese è stato inserito da Gianlorenzo Blengini nella lista dei 21 giocatori per la World League 2017 mentre il posto 3 di proprietà della Trentino Volley, è stato chiamato da Michele Totitre nella Nazionale Juniores pronta a disputare il campionato Mondiale di categoria dal 23 giugno al 3 luglio 2017 in Repubblica Ceca. Mondiale Juniores che vedrà protagonista anche Sbertoli.

Queste le parole di Riccardo Sbertoli pochi giorni dopo la convocazione nella nazionale Seniores: “Sono ovviamente molto contento per questa convocazione. Dopo una stagione purtroppo un po’ opaca e sfortunata, questa chiamata mi riempie di fiducia e mi regala una spinta un più in vista di un’estate che si preannuncia lunga ma molto stimolante. Non vedo l’ora di allenarmi con gli altri azzurri per valutare anche se potrò essere al loro stesso livello. Essere convocati per vestire la nazionale Seniores oltre ad un motivo di orgoglio e una forte responsabilità, da un punto di vista personale è il massimo per un’atleta. E’ un’opportunità da sfruttare assolutamente e darò il massimo ad ogni allenamento per essere pronto eventualmente a partecipare a qualche data della World League. Ma solamente la possibilità di allenarsi con un gruppo così competitivo e contribuire alla preparazione di una manifestazione così importante è già qualcosa di eccezionale per me: non capita a tutti e va sfruttata a dovere. In vista del prossimo anno questa estate azzurra sarà molto importante per me: tornerò con un bagaglio tecnico e morale decisamente più elevato, utile per la mia crescita sportiva e personale”.

Unisciti anche tu al MURO ROSSO