Ravenna batte forte (10 ace) e sconfigge la Revivre al PalaYamamay 0-3

SHARE

11a Giornata Ritorno SuperLega UnipolSai
Ravenna batte forte (10 ace) e sconfigge la Revivre al PalaYamamay 0-3

 

Revivre MILANO – Bunge RAVENNA 0-3 (20-25, 18-25, 20-25)
REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 9, Galaverna n.e., Sbertoli 2, Tondo 7, Skrimov 7, Nielsen 1, Rudi (L) n.e., De Togni 5, Galassi n.e., Bonfinfante n.e., Adamajtis 13, Marretta n.e.. All. Monti
BUNGE RAVENNA: Calarco n.e., Ricci 10, Kaminksi n.e., Leoni n.e., Raffaelli n.e., Van Garderen 12, Lyneel 10, Grozdanov 1, Goi (L), Torres 20, Bossi 2, Spirito 2, Marchini (L) n.e.. All. Soli
NOTE: REVIVRE MILANO: 7 muri, 4 ace, 10 errori in battuta, 49% in attacco, 39% (16% perfette) in ricezione. BUNGE RAVENNA: 5 muri, 10 ace, 9 errori in battuta, 60% in attacco, 40% (20% perfette) in ricezione.

L’anticipo dell'undicesima giornata di ritorno di SuperLega UnipolSai va alla Bunge Ravenna. Al PalaYamamay la Revivre Milano subisce la determinazione dei romagnoli e cede purtroppo con un netto 0-3 (20-25, 18-25, 20-25). E’ il servizio a fare la differenza questa sera, soprattutto l’efficienza nel fondamentale della squadra di squadra di Fabio Soli: 10 gli ace totali della Bunge (a fronte di soli 9 errori, contro i 4 di Milano), 4 siglati dal portoricano Maurice Torres che a fine gara viene eletto MVP (20 punti totali, 2 muri ed il 67% in attacco). Spirito, il palleggiatore di Ravenna, manda in doppia cifra oltre al suo opposto anche Van Garderen (12), Lyneel (10) e Ricci (10, con il 73% in attacco). In casa Revivre Milano il solito Pawel Adamajtis (13 punti con il 50%) non è bastato per ottenere la doppietta dopo la vittoria di domenica scorsa contro Sora. La ricezione meneghina questa sera ha fatto fatica a contenere il servizio dei ravennati (39% di positiva, 19% di perfetta e appunto 10 ace subiti), mentre solo a muro è riuscita a fare meglio degli ospiti (7 block contro 5).

MVP: Maurice Torres (Bunge Ravenna).
Spettatori: 1.289

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
REVIVRE MILANO:
Sbertoli-Adamajtis, De Togni-Tondo, Skrimov-Hoag, Cortina (L)
BUNGE RAVENNA: Spirito-Torres, Bossi-Ricci, Van Garderen-Lyneel, Goi (L). .

1° SET. Contrattacco punto di Adamajtis ed ace di Hoag, Revivre avanti subito 2-0. Van Garderen, Ricci e poi Torres firmano gli ace del sorpasso e allungo (6-10, tempo Monti). Hoag chiamato in panchina dopo aver sbagliato in attacco la palla del possibile 9-10 e due ricezioni di fila (8-14, dentro Nielsen). La Revivre tenta di riavvicinarsi, ma la Bunge continua a far male al servizio (ace di Torres per il 15-22). Ace di Hoag (19-23, tempo Ravenna) e palla out di Van Garderen (20-23), ma il divario è comunque troppo ampio. Chiude il set un errore in palleggio di Sbertoli (20-25). Pesano nel parziale i 6 ace dei romagnoli.
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
MILANO: Adamajtis 5, Hoag 4. RAVENNA:Torres 5, Van Garderen 4, Lyneel 4.
Muri: MILANO: 2. RAVENNA: 0.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/5. RAVENNA: 6/3.
Attacco: MILANO: 67%. RAVENNA: 57%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 33%(19%). RAVENNA: 38%(25%).

2° SET. Milano prova ancora a partire forte con Adamajtis e Skrimov, ma Torres questa sera è scatenato in attacco ed in battuta (ace del 7-9, tempo Monti). Altro ace di Torres e poi due contrattacchi di Lyneel sempre sul servizio del portoricano (7-12). Due battute insidiose di De Togni riavvicinano Milano (10-13). Nella metà campo milanese manca energia e determinazione e Ravenna ne approfitta mantenendo il piede sull’acceleratore (13-20). Questa volta i romagnoli gestiscono il vantaggio e chiudono grazie alla palla out di Tondo (18-25).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
MILANO: Adamajtis 5, Skrimov 3. RAVENNA: Torres 8.
Muri: MILANO: 2. RAVENNA: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/2. RAVENNA: 2/3 (Torres 2).
Attacco: MILANO: 44%. RAVENNA: 58%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 45%(9%). RAVENNA: 38%(6%).

3° SET. Fabio Soli ricorre al tie out dopo il doppio muro Revivre (Tondo e poi Sbertoli, 5-2). Out di Torres, con Milano che trova benefici sul cambio di servizio optato da Monti, con più salto float che battute in salto (12-8). L’ace di Van Garderen però porta Ravenna a -2 (14-12, tempo Monti) mentre il muro di Torres su Hoag e l’out di Adamajtis il pareggio (15-15). Muro di Spirito su Skrimov (17-18) e di Van Garderen su Adamajtis dopo due alzate poco precise di Sbertoli (17-19, tempo Monti). Ace di Spirito e Ravenna vola fino al 20-25 finale.
Statistiche 3° Set
Best scorer:
MILANO: Adamajtis 3, Hoag 3, Tondo 3. RAVENNA: Torres 7, Van Garderen 5.
Muri: MILANO: 3. RAVENNA: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/3. RAVENNA: 2/3.
Attacco: MILANO: 42%. RAVENNA: 65%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 38%(19%). RAVENNA: 44%(28%).