Revivre ad un passo dall’impresa. Un punto guadagnato contro l’Azimut Modena.

SHARE

2a Giornata di Ritorno SuperLega UnipolSai
Revivre ad un passo dall’impresa. Un punto guadagnato contro l’Azimut Modena.

 

Azimut MODENA – Revivre MILANO 3-2 (23-25, 21-25, 25-15, 25-20, 15-11)
Azimut MODENA:
Cook n.e., Pinali n.e., Petric 15, Orduna 2, Massari n.e., Rossini (L), Ngapeth S. n.e., Ngapeth E. 24, Le Roux 4, Piano 3, Holt 9, Zanni n.e., Onwuelo, Salsi, Vettori 22. All. Piazza
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag 16, Galaverna n.e., Sbertoli 6, Tondo 3, Skrimov 9, Nielsen 1, Rudi (L) n.e., De Togni 7, Galassi 7, Bonfinfante, Starovic 17, Marretta 1. All. Monti
NOTE: Azimut MODENA: 7 muri, 13 ace, 20 errori in battuta, 60% in attacco, 48% (21% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 6 muri, 6 ace, 25 errori in battuta, 52% in attacco, 36% (16% perfette) in ricezione. Arbitri: Vagni-Lot.

Le Revivre Milano va vicinissima all’impresa al PalaPanini di Modena ma esce comunque con un punto prezioso dal tempio del Volley. La squadra di Luca Monti si è presentata finalmente al completo al match della seconda giornata di ritorno e i risultati si vedono: contro i Campioni d’Italia dell’Azimut Modena i meneghini riescono a portarsi in vantaggio per 2 set a 0 costringendo i canarini ad un recupero, alla fine concretizzato, ma tutt’altro che semplice. Per la Revivre si tratta di un punto sicuramente guadagnato contro un top team della SuperLega, e soprattutto lascia ottimi segnali all’ambiente milanese dopo aver visto scendere in campo la squadra senza nessuna defezione. Forse manca ancora un po' di condizione fisica dovuta ai numerosi infortuni subiti in questi mesi, ma la Revivre ha dimostrato di avere carattere e di voler dimostrare di essere una squadra tignosa in questo girone di ritorno.
Guardando ai numeri, il miglior marcatore in casa Revivre è stato Sasha Starovic con 17 punti, seguito dai 16 di Nicholas Hoag. Bene De Togni e Galassi (7 punti a testa) e la regia di Sbertoli (6 punti), mentre Si ferma a 9 punti Hoag ed in seconda linea bella prova di Cortina. Unico neo della serata forse ancora le troppe battute sbagliate (25), ma contro Modena bisognava osare e questo ha portato in dote un punto prezioso. In casa Modena, Ngapeth, dopo un inizio non facile, è salito in cattedra prendendosi il premio di MVP (24 punti totali), mentre una costante sono Vettori (22) e Petric (16).
La Revivre ora guarda avanti con fiducia e si prepara per il Derby di Santo Stefano contro il Gi Gropu Monza, programmato appunto per il 26 di dicembre 2016 (ore 18.30). Biglietti in prevendita su www.vivaticket.it.

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
AZIMUT MODENA:
Orduna-Vettori, Le Roux-Holt, Petric-Ngapeth, Rossini (L). .
REVIVRE MILANO: Sbertoli-Starovic, Tondo-Galassi, Hoag-Skrimov, Cortina (L)

1° SET. Doppio ace di Hoag e la Revivre prende un piccolo vantaggio (6-8). L’errore di Ngapeth dopo il muro di Tondo costringe Piazza al time out (7-10) mentre è vincente il block di Galassi su Ngapeth per il +4 Milano (8-12). Le Roux a muro ferma Tondo a muro, con Modena che rosicchia un punto (15-17). Qualche errore dai nove metri non consente Milano di scappare, mentre Vettori in battuta trova due ace per il pareggio (21-21, tempo Monti). Petric contrattacca la la Pipe del sorpasso (23-22). “Hoag time”: attacco vincente ed ace per il 23-24 (tempo Piazza). Altra gran battuta del canadese che mette in difficoltà la ricezione di Ngapeth costringendo poi Vettori all’errore (23-25).
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
MODENA: Vettori 6, Petric 3, Le Roux 3. MILANO: Hoag 6, Starovic 3.
Muri: MODENA: 2 (Le Roux 2). MILANO: 1 (Galassi 1).
Battute (Ace/Errori): MODENA 2/7. MILANO: 3/7.
Attacco: MODENA: 50%. MILANO: 60%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 39%(22%). MILANO: 44%(12%).

2° SET. Due tentativi di fuga per la Revivre: il primo (1-3) recuperato dai padroni di casa con Ngapeth (5-5); il secondo più deciso con Hoag sempre protagonista in battuta e Tondo in contrattacco (6-9, tempo Modena). Ace di Sbertoli che mantiene il +3 (12-15), out di Piano (entrato per Le Roux) che manda Milano sul +4 (12-16). De Togni (anche lui entrato da poco per Tondo) ferma Ngapeth per il +5 (12-17). Modena però non molla e rientra punto su punto (muro di Vettori su Skrimov e 16-18, tempo Monti). Ace di Ngapeth che vale il -1 (17-18). Galassi ferma Petric e torna sul +3 (18-21), Starovic martella dai nove metri costringendo al fallo Orduna (18-22). Sbertoli regala quattro palle set ai suoi, Hoag chiude alla seconda (21-25)
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
MODENA: Ngapeth 7, Vettori 5. MILANO: Skrimov 6, Sbertoli 4.
Muri: MODENA: 1. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): MODENA 2/4. MILANO: 1/5.
Attacco: MODENA: 54%. MILANO: 57%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 37%(11%). MILANO: 50%(39%).

3° SET. Modena parte decisamente più concentrata con l’ace di Petric e il muro di Orduna su Hoag che spediscono i canarini sul +4 (9-5, tempo Monti). Dentro Marretta per Skrimov con Milano che non riesce comunque a reagire (12-5), con Monti che inserisce anche Rasmus Nielsen sul continuo allungo di Modena (14-5, parziale di 8-0). Statistiche 3° Set
Best scorer:
MODENA: Petric 5, Vettori 4. MILANO: Starovic 7, De Togni 2.
Muri: MODENA: 1. MILANO: 1.
Battute (Ace/Errori): MODENA 3/4. MILANO: 1/5.
Attacco: MODENA: 81%. MILANO: 53%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 45%(36%). MILANO: 19%(0%).

 

4° SET. Starovic regala il contrattacco del +2 Milano che si mette decisamente alle spalle il parziale precedente (5-7). Il tapin di Ngapeth regala la parità (9-9) ed il suo ace il sorpasso (10-9). Vettori pesca l’ace del +2, con Monti che ferma il gioco (14-12). Altro ace di Vettori (15-12, dentro Marretta per Hoag). Holt blocca Starovic (20-16) e da il via al alla chiusura del parziale (25-20)
Statistiche 4° Set
Best scorer:
MODENA: Ngapeth 8, Vettori 3. MILANO: Starovic 5, Hoag 4.
Muri: MODENA: 1. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): MODENA 2/4. MILANO: 0/6.
Attacco: MODENA: 52%. MILANO: 52%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 71%(21%). MILANO: 26%(9%).

 

5° SET. Ngapeth parte subito forte in battuta e permette ai suoi di allungare (3-1). Risponde Hoag con l’ace del 3-3 ma Petric pesca la battuta vincente del 7-5. La coppia arbitrale è in difficoltà e rallenta molto il gioco con i due coach costretti a chiamare più volte il video check a correggere le decisioni degli arbitri (9-6 Modena). E’ il break che decide la gara: applausi per Modena che recupera e vince, applausi per Milano che porta a casa un punto prezioso dal PalaPanini (15-11)
Statistiche 5° Set
Best scorer:
MODENA: Ngapeth 4, Petric 3. MILANO: Hoag 2.
Muri: MODENA: 2. MILANO: 0.
Battute (Ace/Errori): MODENA 1/4. MILANO: 1/2.
Attacco: MODENA: 75%. MILANO: 33%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). MODENA: 56%(22%). MILANO: 55%(27%).