Rammarico primo set. La Revivre cede alla Diatec Trentino 3-0

SHARE

8a Giornata SuperLega UnipolSai
Rammarico primo set. La Revivre cede alla Diatec Trentino 3-0
Mercoledì 9 novembre gara importantissima a Busto Arsizio contro Padova (ore 20.30)

 

DIATEC TRENTINO – Revivre MILANO 3-0 (29-27, 25-19, 25-19)
DIATEC TRENTINO: Nelli 2, Burghstaler n.e., Antonov, Mazzone T. n.e., Blasi, Chiappa (L), Giannelli 4, Lanza 15, Solé 3, Van De Voorde 1, Colaci (L), Stokr 8, Urnaut 15, Mazzone D. 10. All. Lorenzetti

REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 11, Galaverna n.e., Tondo 4, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni n.e., Galassi 4, Dennis 7, Bonfinfante n.e., Starovic n.e., Marretta 6. All. Monti
NOTE: DIATEC TRENTINO: 9 muri, 3 ace, 20 errori in battuta, 58% in attacco, 31% (10% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 3 muri, 5 ace, 16 errori in battuta, 40% in attacco, 49% (25% perfette) in ricezione.

Ancora una Revivre Milano combattente ma ancora una sconfitta per in meneghini in superLega UnipolSai. Nell’ottava giornata di Regular Season la squadra di Luca Monti esce dal PalaTrento con un ko per 3-0 (29-27, 25-19, 25-19) contro la Diatec Trentino ma lo fa a testa alta, rendendo in più occasioni, in particolare nel primo set, la vita poco semplice alla corazzata trentina. Proprio nel parziale d’apertura la Revivre deve forse recriminare per quanto riuscita a fare come gioco e forza di gruppo e per un vantaggio cospicuo di 5 punti accumulato sul 15-20. Sono alcune imprecisioni e la crescita di Trento però a costare caro a Milano che cede ai vantaggi il set. Poi i locali prendono le redini della situazione, comandando secondo e terzo set con più fiducia, anche se la Revivre ha mostrato in più occasioni carattere e voglia di non mollare. Solo Hoag riesce a chiudere la gara in doppia cifra per Milano con 11 punti (7 per Dennis, 6 per Marretta e 5 per Sbertoli), mentre in casa Trento Giannelli sfrutta bene i suoi attaccanti di posto 4 (15 per Urnaut e Lanza) e la verve positiva di Mazzone (10 punti, 8 in attacco e 2 a muro).

Ci saranno solo tre giorni prima della prossima partita di SuperLega UnipolSai. La Revivre Milano deve a tutti i costi trovare un successo che manca dalla prima giornata di campionato e la gara contro Padova di mercoledì 9 novembre deve essere affrontata tai meneghini con la tensione e concentrazione giusta. Appuntamento al PalaYamamay alle ore 20.30. Prevendite su www.vivaticket.it, info su www.powervolleymilano.it

Luca Monti (Allenatore Revivre Milano): “Dispiace molto per aver perso il primo set. Abbiamo giocato molto bene, eravamo avanti anche di cinque punti ec on un’occasione importante di allungare ancora di più. Poi Giannelli in battuta ci ha messo in difficoltà e siamo arrivati a giocarci il parziale ai vantaggi dove loro hanno mostrato le qualità che hanno. Sono comunque abbastanza soddisfatto della nostra prova, in particolare al servizio dove siamo riusciti a tenere Giannelli lontano da rete più volte. Ma loro hanno qualità anche per giocare questo tipo di palloni e lo hanno fatto vedere. Sappiamo comunque di essere vivi e di saper giocare anche in campi così difficili e con le assenze che ancora ci pesano. Sfruttiamo questo match in vista della partita di mercoledì contro Padova dove la palla sarà nettamente più pesante. Sappiamo che dovremo provare a fare risultato, anche se non sarà semplice contro una formazione in forma come la Kioene. Dovremo continuare a giocare con la mente libera ed il braccio pesante, soprattutto al servizio come abbiamo fatto questa sera”.

IL MATCH:

STARTING SEVEN:

DIATEC TRENTINO: Giannelli-Nelli, Mazzone-Solé, Lanza-Urnaut, Colaci (L)

REVIVRE MILANO: Sbertoli-Dennis, Tondo-Galassi, Marretta-Hoag, Cortina (L)

 

1° SET. Una partenza positiva per la Revivre che si trova sul +3 grazie all’ace di Galassi (4-7). Due volte i padroni di casa tentano di rientrare (8-9 con Mazzone, 14-15 ricezione lunga di Milano), ma la Revivre continua a mettere pressione e a costringere Trento a commettere qualche errore di troppo (14-17, tempo Lorenzetti). La Revivre spinge con Hoag al servizio (ace del 14-18) e Marretta a muro a uno su Nelli (15-20, dentro Stokr per Nelli). Poi sono le imprecisioni di Milano a far riavvicinare pericolosamente Trento (20-22, tempo Monti). Ace di Giannelli per il -1 Trento (21-22), ma Hoag chiude in attacco un’azione lunga per il 21-23 (tempo Trento). Due palle set per la Revivre, entrambe annullate dai padroni di casa (24-24), poi situazione ribaltata grazie sempre a servizio insidioso del neo entrato Van De Voorde (25-24). Si va avanti punto a punto, con Trento fallosa a servizio ma ordinata a muro: prima Mazzone su Dennis poi Va De Voorde su Galassi per il 29-27 finale..
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
TRENTO: Urnaut 7, Lanza 4. MILANO: Hoag 5, Dennis 4.
Muri: TRENTO: 4 (Mazzone 2). MILANO: 1 (Marretta 1).
Battute (Ace/Errori): TRENTO 1/7 (Giannelli 1). MILANO: 2/5 (Hoag 1, Galassi 1).
Attacco: TRENTO: 46%. MILANO: 39%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). TRENTO: 43%(22%). MILANO: 57%(33%).

2° SET. Il turno al servizio di Giannelli il muro trentino costruiscono immediatamente un grosso vantaggio per la Revivre (10-5). La risposta della Revivre arriva dal proprio talento Riccardo Sbertoli che in battuta sigla due ace per il -2 (12-10). Trento a muro riallunga a +5 (15-10). Sbertoli prova a suonare la carica a muro (18-15), ma la Diatec ancora a muro e al servizio scappa sul finale (22-16). La battuta out di Tondo chiude il secondo set (25-19).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
TRENTO: Urnaut 6, Lanza 5. MILANO: Sbertoli 5, Hoag 2, Marretta 2.
Muri: TRENTO: 3 (Stokr 2). MILANO: 2 (Sbertoli 1).
Battute (Ace/Errori): TRENTO 2/6. MILANO: 2/6 (Sbertoli 2).
Attacco: TRENTO: 67%. MILANO: 33%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). TRENTO: 23%(8%). MILANO: 37%(21%).

3° SET. Inizio praticamente uguale al secondo set, con Stokr che ferma a muro a uno Dennis (9-5). Hoag e la carica di Sbertili provano a riavvicinare la Revivre, ma la situazione è ben salda nelle mani di Trento (20-15). Nonostante degli ottimi scambi e delle giocate di carattere di Mialno, la Diatec arriva fino al 25-19 finale che le regala il successo per 3-0.
Statistiche 3° Set
Best scorer:
TRENTO: Mazzone 6, Lanza 6. MILANO: Hoag 4, Dennis 3.
Muri: TRENTO: 2 . MILANO: 0.
Battute (Ace/Errori): TRENTO 0/7. MILANO: 1/5 (Dennis 1).
Attacco: TRENTO: 72%. MILANO: 48%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). TRENTO: 47%(13%). MILANO: 59%(35%).