Milano fa il bis con sudore: Ravenna battuta 3-2

I padroni di casa dell’Allianz Powervolley vincono in 5 set trascinati da Patry (25 punti) e Maar (23 punti)

IN SINTESI: Seconda vittoria consecutiva per l’Allianz Powervolley: il quarto successo in cinque partite di campionato conferma Milano in terza posizione in classifica a quota 11 punti. Il successo dell’Allianz Cloud per 3-2 su Ravenna consegna ai padroni di casa, oltre ai 2 punti sofferti e sudati, la consapevolezza di essere una squadra che non molla mai. Milano ha sbagliato tanto ma si è guadagnata la vittoria sul campo, battendo con i parziali 25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12 una Ravenna sempre combattiva. Le parole a fine gara di Jean Patry, MVP del match, testimoniano la gioia sofferta del gruppo dopo il successo: «Sono molto contento per la squadra, era una partita difficile. Ravenna è un avversario molto difficile da affrontare che non molla mai. Sono contento perché eravamo in una situazione un po’ difficile ma abbiamo trovato la giusta soluzione per uscirne e vincerla».

MILANO – Dopo l’ottima prova messo in campo domenica scorsa contro Modena, l’Allianz Powervolley supera con fatica il test Ravenna. La formazione di coach Piazza fa suo il match valido per la quinta giornata del girone di andata di Superlega, battendo 3-2 la squadra ravennate con una prova corale complessivamente positiva ma ricca ancora di imperfezioni (25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12) in cui è emersa la prestazione di Jean Patry, MVP del confronto, e Stephen Maar. Il sofferto successo casalingo conferisce ulteriore spinta al team milanese, lanciato in terza posizione a quota 11 punti.

Milano fa 4 su 5: l’Allianz Powervolley trova infatti la quarta vittoria in campionato su cinque giornate disputate e prosegue il suo cammino lanciato in questo inizio di stagione. Il passo falso di 7 giorni fa contro Vibo Valentia (proprio in un altro turno infrasettimanale) è un lontano ricordo per Matteo Piano e compagni che hanno tuttavia visto alcuni fantasmi di quella gara e, dopo aver battuto Modena in trasferta, si sono ripetuti questa volta tra le mura amiche dell’Allianz Cloud con Ravenna. Un match per niente facile per i ragazzi di coach Piazza che si sono trovati di fronte un avversario che, alla vigilia della partita, si presentava con entusiasmo e spensieratezza dopo il successo contro Cisterna. Milano si è però guadagnata la vittoria in campo, mettendo in mostra una pallavolo corale complessivamente positiva, con qualche sbavatura di troppo che devono essere quanto prima limate. È stata una vera e propria prova di squadra quella messa in scena all’Allianz Cloud: Milano che ha saputo soffrire, combattere, a tratti comandare il gioco ma anche subire: così facendo ha di fatto legittimato il risultato positivo per la società del presidente Fusaro. Anche nei tanti momenti di difficoltà la squadra non si è mai disunita, anzi ha dimostrato una compattezza che le fa onore. A spiccare nei numeri è la prestazione di Jean Patry, vincitore della palma di miglior giocatore della partita, con i suoi 25 punti (ed il 53% in attacco), ma non è stato neanche il canadese Maar (23 punti ed il 53%).

I due punti conquistano contro Ravenna si sommano così ai 9 già in cassaforte, confermando l’Allianz Powervolley in solitaria al terzo posto in classifica. Grande gioia a fine, come testimoniano le parole di Jean Patry: «Sono molto contento per la squadra, era una partita difficile. Ravenna è un avversario molto difficile da affrontare che non molla mai. Sono contento perché eravamo in una situazione un po’ difficile ma abbiamo trovato la giusta soluzione per uscirne e vincerla. Dobbiamo utilizzare questa partita per ripartire al meglio e continuare su questa strada. Portare a casa due punti contro una squadra come Ravenna non è male alla fine Il tempo per gioire però è poco, perché l’attenzione già da domani si sposterà sulla partita di domenica contro Verona, partendo dall’analisi dei tanti errori che ci sono stati in questo match. La sesta giornata infatti incombe sul cammino di Milano in Superlega quando domenica all’Allianz Cloud arriverà la formazione scaligera per un altro e nuovo avvincente appuntamento sportivo. 

CRONACA 

Primo set:

Muro di Maar per il 3-2 di Milano, con Piano che mette a terra il primo tempo del 5 pari. Break Ravenna sul muro subito da Maar (5-7), ma la parità arriva subito con il muro di Piano (7-7). Ravenna si riporta avanti e riottiene un +3 sullo smash di Grozdanov, che costringe Piazza al primo time out (11-14). Sbertoli illumina ad una mano per Piano (12-14), ma è ancora Maar a tirare troppo alto per il punto ospite (13-16). Attacco Ishikawa in diagonale (15-17), con il muro di Kozamernik a stampare il punto del 17-18. La parità arriva con Patry (18-18), ma Ravenna si riporta subito sul +2. Smash Maar ed è 20-20, con il canadese a chiudere il contrattacco del 22-21. Sull’errore finale di Recine, Milano chiude il set 25-22. 

Secondo set:

Ace di Ishikawa per il 2-1, con l’errore di Pinali prima e il primo tempo di Piano per il 5-2. Ravenna si rifà sotto (7-5), poi l’errore di Ishikawa porta gli ospiti a -1. Ravenna non si ferma e trova il vantaggio con il muro di Pinali (8-9), che costringe Piazza al primo time out. Patry chiude uno scambio combattuto per l’11-11, con Maar che riporta avanti Milano con la diagonale del 16-14. Pipe di Ishikawa ed è 17-14, ma Ravena non demorde e si porta con Loeppky sul 19-18. Patry trova il punto in ricostruzione (20-18), ma l’invasione aerea di Sbertoli porta il punteggio sul 21-21. Ancora Patry a trovare le mani alte del muro (23-22), con Ishikawa a trovare il mani out del 25-24. Ace di Pinali per il 25-26, con Ishikawa a trovare il colpo di classe per il 27-26. Bomba di Maar in pipe (28-27), ma è Recine a riportare avanti i suoi (29-30). Sull’attacco out di Patry il set si chiude 30-32. 

Terzo set:

Ishikawa trova il pertugio per la parallela del 3-2, con Ravenna che trova il +2 sull’attacco out di Kozamernik (4-6). Il pari arriva con il punto in bagher di Patry (6-6) seguito dal muro di Kozamernik (7-6). Ancora muro per Milano con Patry (8-6) e conseguente time out di Bonitta, ma Ravenna torna sull’11 pari con l’attacco out di Patry e l’ace di Pinali. Break Milano sul colpo out di Pinali (16-14), con il grande salvataggio di Kozamernik che consegna a Maar il punto del 19-17. Out Ishikawa e Ravenna trova il 20 pari, ma il giapponese si riscatta in diagonale per il nuovo +2 (22-20). Milano trova il 24-22, ma Ravenna annulla le prime due palle set. Con un parziale di 4 punti Ravenna fa suo il set con il muro di Grozdanov (24-26).

Quarto set:

Recine trova il primo +2 ospite (2-4) con il grande ace di Batak per il 2-5. Maar accorcia dai 9 metri (4-5), con la parità che arriva con il muro di Kozamernik per il 9-9. Vantaggio Milano con Patry (13-12), con Ishikawa che trova il 15-13. Ancora il giapponese trova il mani out ed 16-13, poi Maar in pipe realizza il 18° punto di Milano, con lo stesso canadese a ridare il +3 alla sua squadra (20-17). Ancora Patry in ricostruzione sulla difesa di Kozamernik (21-17), con Maar a chiudere una strepitosa azione per il 24-19. Piano chiude per il 25-22. 

Quinto set:

Milano subito sul 2-0 con Maar ed il muro di Piano. Risponde Ravenna con 4 punti consecutivi e va sul 2-4. Patry e Piano riportano il tutto in parità (4-4), Out Recine e Milano torna avanti (7-6), con l’ace di Maar per il cambio campo (8-6). Ravenna è lì e trova la nuova parità 10-10.  Muro Ishikawa e l’Allianz Powervolley vola sul 12-9, ma Ravenna trova il 12-11 con Grozdanov. Kozamernik in primo tempo (13-11), chiude il set Patry per il 15-12 finale.
TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – CONSAR RAVENNA: 3-2 (25-22, 30-32, 24-26, 25-22, 15-12)

Allianz Powervolley Milano: Staforini 0, Basic 0, Kozamernik 9, Sbertoli 0, Maar 23, Weber 0, Patry 25, Piano 11, Ishikawa 17, Pesaresi (L). N.e.: Staforini, Basic, Daldello, Weber, Mosca. All. Roberto Piazza. 

Consar Ravenna: Mengozzi 6, Giuliani (L), Loeppky 18, Redwitz 0, Recine 25, Zonca 0, Grozdanov 16, Batak 2, Kovacic (L), Pinali 19, Koppers 0. N.E. Grottoli, Rossi, Pirazzoli. All. Bonitta. 

NOTE 

Durata set: 26’, 39’, 33’, 34’, 20’. Durata totale: 2h e 32’. 

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 3, battute sbagliate 15, muri 11, attacco 45%, 53% (23% perfette) in ricezione. 

Consar Ravenna: battute vincenti 4, battute sbagliate 18, muri 12, attacco 47%, 54% (30% perfette) in ricezione. 

Impianto: Allianz Cloud di Milano

Share