Milano da sogno: espugnato il PalaPanini di Modena

L’Allianz Powervolley trova il primo prezioso successo per 3-1 contro i padroni di casa

IN SINTESI: Primo storico successo per l’Allianz Powervolley al PalaPanini di Modena: la formazione guidata da coach Piazza si aggiudica il big match contro i padroni di casa, battuti 3-1 (24-26, 19-25, 25-20, 24-26). Prestazione determinata e lucida del team milanese che ha prontamente riscattato l’opaca prestazione di mercoledì scorso contro Vibo. Nel confronto contro la combattiva Modena è emersa, oltre alla prova di squadra, anche la prestazione di Ishikawa, MVP della contesa. A commentare il successo, che porta Milano a quota 9 punti, è coach Piazza: «Credo che i ragazzi abbiano fatto da soli tutto, nel senso che sono stati bravissimi. Non era facile recuperare la situazione dopo la sconfitta casalinga, soprattutto dal punto di vista mentale e ci hanno messo del loro sicuramente».

MODENA – È una prima volta storica per l’Allianz Powervolley: Milano espugna il PalaPanini di Modena e batte 3-1 i padroni di casa della Leo Shoes. 24-26, 19-25, 25-20, 24-26 i parziali con cui Matteo Piano e compagni hanno avuto la meglio sui propri avversari in 2 ore e 2 minuti che hanno consegnato alla compagine milanese il primo storico successo in terra emiliana. Nei precedenti 17 confronti infatti la società del presidente Fusaro aveva vinto solo 2 volte, entrambe però in confronti casalinghi. La vittoria nella quarta giornata di Superlega consegna a Milano tre punti importanti per la classifica e assegna il primo big match della stagione all’Allianz Powervolley.

È stata una sfida emozionante ed incredibile quella andata in scena nel tempio del volley di Modena, che ha permesso ai ragazzi di coach Piazza di trovare l’immediato riscatto dopo lo stop di mercoledì contro Vibo. Milano ritrova subito il sorriso e lo fa con una prestazione grintosa, determinata e precisa, dando un segnale preciso non solo al proprio avversario di giornata, ma anche a tutto il campionato. Milano c’è e l’aver espugnato per la prima volta un palazzetto molto caldo e difficile come quello modenese ne è la logica dimostrazione. Il rammarico ed il dispiacere di aver approcciato male la sfida contro Vibo Valentia del turno infrasettimanale è stata rapidamente convertita in desiderio di rivincita che i vari Sbertoli, Patry, Maar ed Ishikawa hanno tradotto in campo. L’Allianz Powervolley ha saputo trovare le giuste chiavi di lettura in un match in cui anche la Modena dell’ex Andrea Giani ha provato a recitare la sua parte, soprattutto nel primo set, ma senza esito. Sbertoli in regia ha saputo magistralmente aiutare i suoi compagni a trovare gli spazi giusti per colpire in attacco, con il sempre ottimo Pesaresi a guidare la seconda linea meneghina, che ha retto bene sotto i colpi dei modenesi. Encomio speciale per l’MVP di giornata: Yuki Ishikawa sta prendendo per mano la squadra e la prestazione odierna dimostra ampiamente le qualità dello schiacciatore giapponese che ha chiuso con 22 punti ed il 43% in attacco. Al coro degli attaccanti non è mancato l’ottimo apporto di Jean Patry: l’opposto francese si è caricato la squadra sulle spalle soprattutto nel primo set ed ha chiuso la contesa con 23 punti (best scorer del match) ed il 51% in attacco.

Non può che esserci grande soddisfazione nell’ambiente milanese, con in testa il presidente Fusaro che, da quando è alla guida del club, trova il primo sorriso al PalaPanini. Insieme a lui ovviamente c’è la gioia di coach Piazza, che ha saputo velocemente rialzare la squadra dopo il passo falso della terza giornata. Lo stesso tecnico esprime così la sua felicità per questo prezioso successo di squadra: «Credo che i ragazzi abbiano fatto da soli tutto, nel senso che sono stati bravissimi. Non era facile recuperare la situazione dopo la sconfitta casalinga, soprattutto dal punto di vista mentale e ci hanno messo del loro sicuramente. Quindi i complimenti vanno totalmente ai ragazzi: quando la squadra gioca così vuol dire che stanno crescendo e che il gruppo si sta rafforzando». Sale così a quota 9 punti Milano e trova nuove e rinnovate energie per lanciarsi in una impegnativa settimana ricca di appuntamenti. Mercoledì 14 (ore 20.30) e domenica 18 (ore 18.00) si torna infatti in campo all’Allianz Cloud: Ravenna e Verona gli ostacoli che la compagine milanese vorrà superare per continuare a sorridere, stupire ed emozionare.

CRONACA

Primo set:

Primo break Modena con la pipe di Karlitzek (4-2), poi Piano trova il pertugio per il primo tempo vincente (4-3). Milano ricostruisce con muro-difesa e Patry trova il 4 pari. Il break lo piazza Ishikawa in contrattacco per il 5-7, con il punto di Patry dopo uno scambio combattuto (5-8). Accorcia Modena con il mani out di Karlitzek (8-9), con il nuovo vantaggio dei padroni di casa che arriva con Petric (11-10). Nuovo +2 Modena con l’ace di Mazzone (16-14), ma il pari arriva subito con Patry prima e Maar poi (16-16). Ace di Ishikawa ed è 16-17, poi è bravo Patry a stoppare a muro Petric (18-19). Ace di Patry su Grebbenikov (18-20), con Modena che trova il 21 pari. Out il primo tempo di Mazzone (21-23), con Modena a trovare il 24 pari. Ishikawa da posto 2 per il 24-25, poi Kozamernik chiude per il 24-26.

Secondo set:

Invasione Modena ed è 2-4 per Milano. Muro Patry e Milano corre sul 3-6 con time out per Giani. Ancora Milano a spingere sull’acceleratore con la formazione di coach Piazza che trova il 3-8 sull’errore di Modena. Bossi non passa su Kozamernik per il muro di Milano (3-9), ed è ancora il muro di Milano a stoppare i padroni di casa con Patry su Estrada Mazorra (5-12). Ace di Patry e l’Allianz Powervolley trova il +8 (6-14). Piano sbaglia due primi tempi e Modena accorcia le distanze (9-14), con Piano che si riscatta dai nove metri (10-17). Maar trova la diagonale vincente del 13-20, mentre la diagonale di Ishikawa vale il 16-23. Modena prova a rifarsi sotto sull’errore di Milano (19-23), con Ishikawa a chiudere per il 19-25.

Terzo set:

Modena approccia meglio al set e con Petric trova il 4-2. Il pari arriva con Ishikawa (5-5), Monster block di Kozamernik su Estrada Mazorra (5-6), con l’ace di Ishikawa che porta Milano sul +3 (6-9). Si rifà sotto Modena con l’ace di Mazzone (9-10) fino al pari di Estrada Mazorra (10-10). Modena continua a spingere e sul 12-11 Piazza chiama il primo time out. Ace di Maar per il 13-13, ma Modena vola con Mazorra (17-14). Errore di Ishikawa e Modena vola sul 22-17, fino al 25-20 che arriva sull’errore a servizio di Basic.

Quarto set:

Ancora Modena che spinge con Mazorra (7-4) e costringe Piazza al primo time out. Il +4 arriva sull’ace di Christenson (10-6), con Maar per il mani out del 12-9. Ancora il canadese per il -2 (12-10), con Patry che trova l’ace del 12-11. La parità arriva con il muro di Ishikawa (14-14),  con il giapponese che si ripete di nuovo su Mazorra (15-16). Nuovo vantaggio Modena con Mazzone (17-16), con Mazorra a trovare il +2 (20-18). Nuova parità sul 20 pari, con Ishikawa che colpisce per il 22-22. Ace di Karlitzek ed è 24-22, ma è Ishikawa a trovare il 24 pari. Il 24-25 lo mette a terra Kozamernik a muro, con il finale che recita 24-26.

TABELLINO

LEO SHOES MODENA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 1-3 (24-26, 19-25, 25-20, 24-26)

Leo Shoes Modena: Estrada Mazorra 15, Petric 21, Stankovic 8, Grebbenikov (L), Christenson 3, Karlitzek 6, Vettori 2, Bossi 0, Mazzone 8, Lavia 10. N.e.: Iannelli (L), Lusetti, Sala. All. Andrea Giani.  

Allianz Powervolley Milano: Staforini 0, Basic 0, Kozamernik 5, Daldello 0, Sbertoli 0, Maar 9, Weber 2, Patry 23, Piano 5, Mosca 0, Ishikawa 22, Pesaresi (L). All. Roberto Piazza.

NOTE 

Durata set: 34’, 28’, 27’, 33’. Durata totale: 2h e 2’. 

Leo Shoes Modena: battute vincenti 5, battute sbagliate 18, muri 6, attacco 45%, 47% (26% perfette) in ricezione.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 15, muri 7, attacco 42%, 44% (21% perfette) in ricezione. 

Impianto: PalaPanini di Modena

Credit Photo: Enrico Zanetti

 

Share