Milano lotta con Perugia ma cade in casa

SHARE

Gli umbri vincono 3-0 con due set tirati ai vantaggi: niente da fare per l’Allianz Powervolley

MILANO – Si ferma a sette il ruolino di vittorie consecutive dell’Allianz Powervolley Milano. Nella quarta giornata di ritorno di Superlega andata in scena all’Allianz Cloud la squadra di coach Piazza cade al cospetto di Perugia per 3-0. Primo set di grande spessore per i milanesi, perso poi ai vantaggi, che ha dato il là alla corsa degli umbri che si sono imposti con i parziali 28-30, 20-25, 25-27.

Milano voleva il riscatto dopo la sconfitta nei quarti di Coppa Italia contro Trento, ma tra le mura casalinghe è arrivato uno stop che lascia comunque l’Allianz Powervolley a quota 33 punti nelle posizioni alte di classifica.  Complessivamente Nimir e compagni non hanno meritato di uscire dall’Allianz Cloud con il risultato di 3-0, soprattutto per la qualità della pallavolo espressa nel primo parziale. Il vantaggio di 4 punti sul 19-15 è stato vanificato dal turno a servizio di Leon che ha permesso a Perugia di trovare il pari e di imporsi solo ai vantaggi per 28-30. Una sorta di mazzata per Milano, arrivata troppo presto, che non ha consentito ai meneghini di reagire nel secondo set, quando sul 17-18 una chiamata discussa al videocheck per un’invasione di Sbertoli ha lanciato gli umbri sul 2-0 guidato dal turno a servizio di Atansijevic. La squadra di coach Piazza non si è però mai arresa, recuperando uno svantaggio di 4 punti nel terzo set (da 12-16 a 20-20), cadendo ancora una volta ai vantaggi per 25-27. A fine gara 20 punti per Nimir che, insieme a Petric (12 punti per il serbo), che non sono serviti a Milano per provare a riaprire la partita.

«Dispiace per la sconfitta – commenta coach Roberto Piazza –, ma anche oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra tosta. Certo, come allenatore mi saltano subito agli occhi le cose che abbiamo sbagliato, ma al cospetto di una squadra fortissima la differenza nel primo e nel terzo set è stata solo di 2 punti. Dobbiamo lavorare ancora tanto, ma soprattutto dal punto di vista della mentalità. L’aspetto tecnico e fisico c’è, lo stiamo dimostrando, ma il nostro prossimo step è dal punto di vista della mentalità». Dettagli importanti, che oggi hanno fatto la differenza, ma che Milano vorrà limare il prima possibile per accorciare ancora di più il gap con chi la precede.

Cronaca

Primo set:

Muro mostruoso di Nimir per il 2-4, con Sbertoli a murare di nuovo Leon per il 3-4, trovando il pari sull’errore di Perugia (4-4). Super diagonale di Nimir che trova l’8-7 nei 3 metri, con Nimir ancora super a muro per il +2 Milano (9-7). Ancora Nimir per il nuovo break Milano (11-8) con time out chiamato da Heynen. Ci prova Leon in mani out per il 12-11, trovando il 12-12 sulla murata subita da Nimir. Super ace di Nimir su Leon per il 14-12, con il +3 che arriva sul muro di Clevenot su Atanasijevic (18-15). Super difesa di Sbertoli che permette a Nimir di trovare il contrattacco del 19-15 con nuovo time out per Heynen. Attacco out di Petric per il 20-18, cui risponde con lo stesso errore Atanasijevvic (22-18). Si rifà sotto Perugia che con il doppio ace di Leon trova il 23-23. Vola in cielo Nimir per la palla del 26-25, ma Leon trova il pertugio per il 26-27 in favore di Perugia, che si aggiudica il set 28-30.

Secondo set:

Subito Milano per il 2-0 con il mani out di Petric, ma Atansijevic trova il 4-4. Kozamernik per il +2 Milano (7-5), ma Perugia trova il 10 pari sul muro di Ricci su Petric. Leon porta avanti Perugia per il 13-14, trovando il +2 con Russo (14-16). Punto Alletti da posto 4 (17-17), ma Atansijevic trova un doppio ace che porta Perugia sul 17-20. Ancora Atanasijevic che trova il 17-18 e consente a Perugia di allungare fino al 17-23. L’errore di Gironi al servizio vale per Perugia il 2-0 (20-25).

Terzo set:

Leon trova la pipe del 4-6, ma Kozamernik in primo tempo consente all’Allianz Powervolley di impattare 6-6. Muro Ricci su Nimir (7-9), con il vantaggio che diventa di 3 punti sull’ace di Leon (10-13). Petric trova a dare speranza ai suoi con la diagonale del 13-16, seguito dall’ace del 14-16. Gironi trova il primo tempo del 17-18, ma la ricezione slash di Pesaresi consegna a Leon il 17-20. Ace di Gironi per il 19-20, con attacco out di Leon per il 20-20. Atanasijevic trova il 23-24, con il primo tempo di Kozamernik per i vantaggi (24-24). Ai vantaggi è l’attacco out di Nimir a consegnare a Perugia la vittoria per 3-0 (25-27).

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA: 0-3 (28-30 20-25, 25-27)

Allianz Powervolley Milano: Nimir 20, Basic 0, Kozamernik 4, Sbertoli 1, Alletti 2, Petric 12, Gironi 4, Okolic 0, Clevenot 4, Pesaresi (L). N.e.: Hoffer (L), Izzo, Weber. All. Piazza.

Sir Safety Conad Perugia: Ricci 5, Tath 0, Leon 19, Lanza 5, Zhukouski 0, Russo 6, Colaci (L),  Atanasijevic 18, De Cecco 0, Plotnytskyi 5. N.e.: Piccinelli (L), Hoogendoorn, Biglino. All. Heynen.

NOTE

Durata set: 32′, 27′, 27′; Tot: 1h e 26′.

Allianz PowervolleyMilano: battute vincenti 3, battute sbagliate 15, muri 5, attacco 47%, 53% (33% perfette) in ricezione.

 

Sir Safety Conad Perugia: battute vincenti 5, battute sbagliate 20, muri 6, attacco 52%, 49% (21% perfette) in ricezione.

 

Impianto: Allianz Cloud di Milano