La Revivre non concretizza il 2-0 nello spettacolo del PalaYamamay. Trento vince 2-3

SHARE

1a Giornata Ritorno Regular Season SuperLega UnipolSai
La Revivre non concretizza una partenza super nello spettacolo del PalaYamamay. Dal 2-0 Milano al 2-3 Trento.
 

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO – DIATEC TRENTINO 2-3 (25-22, 25-22, 22-25, 14-25, 13-15)
Durata set: 27’, 29’, 31’, 24’, 19’. Tot: 2 ora e 10 minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 25, Piccinelli (L), Klinkenberg 4, Daldello n.e., Sbertoli 1, Tondo, Schott 12, Piano 9, Perez, Galassi 6, Averill 2, Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj n.e.. All. Giani
DIATEC TRENTINO: Kovacevic 22, Hoag 6, Kozamernik 7, Cavuto n.e., Vettori 3, Chiappa (L), Giannelli 5, Lanza 12, Zingel 4, Teppan 12, Partenio n.e., Carbonera 10, De Pandis (L). All. Lorenzetti
NOTE: REVIVRE MILANO: 6 muri, 4 ace, 22 errori in battuta, 48% in attacco, 41% (20% perfette) in ricezione. DIATEC TRENTINO: 13 muri, 8 ace, 27 errori in battuta, 57% in attacco, 50% (19% perfette) in ricezione.

Sfiora il colpo pieno la Revivre Milano nel bigl match della 1a di ritorno di SuperLega UnipolSai. Contro la Diatec Trentino i meneghini partono come meglio non potevano, imponendo il proprio ritmo di gioco e mettendo grande pressione agli ospiti. Partezna concreta con una doppia vittoria per 25-22 nel primo e nel secondo set. Dal terzo invece la partita cambia, Trento con gli ingressi in campo di Lanza e Teppan trova l’equilibro giusto per controbattere la Revivre: si arriva ad un finale punto a punto (22-22), poi Kovacevic inizia a prendere per mano la sua squadra (22-25). Nel quarto set la Revivre accusa il colpo ma si rialza nel combattutissimo tie break: riesce a stare davanti al cambio campo (8-7) e ad allungare con Nimir Abdel Aziz (12-10). Il lavoro a muro di Eder e l’ace di Kovacevic ribaltano la situazione (12-14), Milano ha la palla anche del pari ma è sfortunata in fase di rigiocata (13-15). Per come si era messa la gara, con un Nimir stratosferico (11 punti solo nel primo set), e con la sorpresa Angel Perez e Galassi partiti titolari, sono due punti persi in casa Milano anche se la squadra di Giani ha dimostrato che in questo girone di ritorno sarò un osso duro da battere.
Nota positiva in casa Revivre oltre al punto comunque conquistato, il ritorno in campo di Riccardo Sbertoli, utilizzato in più di una occasione da coach Giani nel corso del match.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Perez-Abdel-Aziz, Piano-Galassi, Schott-Klinkenberg, Fanuli (L).
Diatec Trentino: Giannelli-Vettori, Zingel-Eder, Hoag-Kovacevic, De Pandis (L).

1° SET
Break immediato di Trento sul servizio di Vettori (0-3). Inizio timido della Revivre che non riesce ad avvicinarsi alla Diatec (3-7). Tolta la tensione Piano permette la rigiocata a Nimir e la Revivre inizia giocare alla pari (6-8). Hoag riporta il +4 in casa Trento con un ace (8-12), dopo che Nimir ha sprecato la palla del -1. Piano ferma la pipe di Hoag (12-14), Vettori spara out e Milano si avvicina (13-14, tempo Lorezetti). Sul servizio di Perez arriva un’altra palla sbagliata da Vettori (16-16) e l’errore di Hoag che manda avanti i padroni di casa (16-17, tempo Trento). Galassi contiene a muro Vettori, Abdel Aziz non perdona (18-16). Eder pesca l’angolino al servizio (20-20, tempo Giani). Cambio palla di Piano, cambio per Giani che butta nella mischia Sbertoli. Che botta di Abdel-Aziz dai nove metri (22-20, dentro Lanza per Vettori), poi ottimo lavoro a muro di Sbertoli con successivo contrattacco di Nimir (23-20). Lanza, opposto, ferma Klinkenberg (23-22), Nimir regala 2 palle set a Milano (24-22), Kovacevic sbaglia il pallonetto e Milano chiude il primo set (25-22).
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: MILANO: Abdel-Aziz 11, Piano 3. TRENTO: Kovacevic 4, Hoag 3.
Muri: MILANO: 2. TRENTO: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/6. TRENTO: 2/3.
Attacco: MILANO: 64%. TRENTO: 46%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 37%(26%). TRENTO: 63%(5%).

2° SET.
L’urlo di Piano dopo muro su Kovacevic regala il +2 Revivre (6-4). Risponde Hoag fermando Nimir (8-8). Altro muro di Piano su Kovacevic (12-10), con il break di Milano che continua grazie alla bomba di Nimir con successivo contrattacco servito dalle mani vellutate di Perez (14-11, tempo Lorenzetti). Pressione al servizio di Klinkenberg che costringe all’errore Hoag (16-12), poi altra ricostruzione Revivre sempre con Nimir che non sbaglia (17-12, tempo Trento). Doppio cambio Trento con Lanza al posto di Hoag e Teppan per Vettori. Contro break Trento con Lanza che prova a caricare i suoi (17-15, tempo Giani). Muro di Schott su Teppan (19-15), poi gran lavoro a muro e difesa ed il solito Nimir che conclude vincente (21-16). Perez è una perfezione in distribuzione e pesca ottimamente Galassi (22-17), ace di Schott (23-17), Trento però non molla e prova a rientrare lavorando bene con il muro (23-20, tempo Giani). Altro punto di Trento (23-21), Eder sbaglia il servizio (24-21, confermato dal Video Check), Giannelli pure (25-22).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Schott 6, Nimir 4, Piano 4. TRENTO: Kovacevic 3, Hoag 3.
Muri: MILANO: 3 (2 Piano). TRENTO: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/6. TRENTO: 0/7.
Attacco: MILANO: 48%. TRENTO: 55%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 38%(19%). TRENTO: 44%(28%).

3° SET.
Conferma Lanza, Teppan e Kozamernik coach Lorenzetti. Ace di Eder e contrattacco di Lanza, Trento prova a reagire (4-7). Milano spreca qualche occasione per accorciare le distanze e Giani preferisce fermare il gioco (9-12). Il video Check regala un punto a Trento che scappa sul +4 (12-16), Giani prova la carta Sbertoli-Averill per Perez-Galassi e dai nove metri il regista neo entrato pesca l’ace del -2 (14-16, tempo Lorenzetti). Sbertoli gioca bene in centro con Piano (18-20), poi Klinkenberg trova l’ace del -1 (19-20), difende su Teppan e Nimir pareggia con una gran parallela (20-20, tempo Lorenzetti). Fanuli eccezionale in alzata e Milano tiene il pari (22-22), però Kovacevic non perdona dopo un bello scambio (22-24) ed è il serbo che chiude ed allunga la gara (22-25).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Abdel-Aziz 3, Klinkenberg 3. TRENTO: Kovacevic 7, Teppan 6.
Muri: MILANO: 0. TRENTO: 0.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/4. TRENTO: 1/7.
Attacco: MILANO: 45%. TRENTO: 72%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 53%(18%). TRENTO: 47%(37%).

4° SET.
Confermati Sbertoli e Averill in casa Milano. Altra partenza sprint di Trento con Teppan positivo in battuta (1-3) seguito da Eder (ace, 3-6) e dal muro di Giannelli su Klinkenberg (3-7, tempo Giani). Altra murata a 1 di Trento (Teppan) sul tentativo di contrattacco di Schott (6-10), seguito dal block di Eder (6-11, dentro Perez e Galassi). Schott in ricezione non contiene la flot di Kozamernik (6-12, tempo Giani). Revivre frastornata (ace Teppan, 7-14), Trento mantiene con agilità il vantaggio e rimanda il verdetto del big match del PalaYamamay al tie break /14-25).

STATISTICHE 4° SET:
Best scorer: MILANO: Nimir 3, Schott 2. TRENTO: Kozamenrik 4.
Muri: MILANO: 1. TRENTO: 6.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/4. TRENTO: 4/5.
Attacco: MILANO: 29%. TRENTO: 50%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 30%(5%). TRENTO: 50%(10%).

 

5 ° SET.
Primo break deciso del tie break porta la firma di Milano e di Schott in battuta (4-2, tempo Lorenzetti). Eder ferma Nimir e Trento pareggia (5-5), al cambio campo comunque Milano è avanti con il primo tempo di Piano (8-7). Si va avanti punto a punto, fino ad una azione da mozzafiato chiusa da Nimir (12-10, tempo Lorenzetti). Eder legge il primo tempo di Piano, Lanza contrattacca (12-12, tempo Giani) e anche la pipe di Schott (12-13). Kovacevic trova l’ace del match point confermato dal Video Check (12-14, tempo Giani), Finisce con un’azione rocambolesca chiusa da Teppan (13-15)

STATISTICHE 5° SET:
Best scorer: MILANO: 4 Nimir, Schott 2. TRENTO: Kovacevic 5, Lanza 4.
Muri: MILANO: 0. TRENTO: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/2. TRENTO: 1/5.
Attacco: MILANO: 54%. TRENTO: 59%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 56%(44%). TRENTO: 42%(8%).