Un gradito ritorno: Alessandro Preti torna alla Revivre Milano

Un gradito ritorno: Alessandro Preti torna alla Revivre Milano

Alessandro Preti: Tornare a Milano è stata una scelta semplice. Mi sento a casa
 

Un gradito ritorno in casa Powervolley Revivre Milano che continua l’allestimento della rosa 2017/18 che verrà gestita da Andrea Giani. La Società del Presidente Lucio Fusaro ufficializza il ritorno in maglia Revivre di Alessandro Preti.


Alessandro Preti, nato a Villach (Austria) il 7 agosto 1992, torna a Milano dopo due ottime stagioni giocate in Serie A2 UnipolSai con la Ceramiche Globo Civita Castellana e la Cassa Rurale Cantù. Nella stagione appena conclusa, con la formazione laziale, ha totalizzato la bellezza 363 punti in 26 partite giocate (media di 14 punti a partita), suddivisi in 314 in attacco (51,6% la media di efficienza in attacco stagionale), 21 in battuta e 28 a muro. Con Civita Castellana ha chiuso al 4° posto la Regular Season del girone blu, accedendo ai Play Off Promozione dove, dopo la 5° piazza nella fase iniziale, è uscito dalla corsa promozione ai quarti di finale contro Bergamo. Ancora meglio, a livello di numeri personali, è stata la stagione 2015/16 con la Cassa Rurale Cantù: 468 punti totali in 28 partite disputate (16,7 punti a partita, 51,3% di efficienza in attacco), 400 in attacco, 35 in battuta e 30 a muro e 6° posto nella classifica dei migliori marcatori della Serie A2 in Regular Season.


Cresciuto nelle giovanili della Futura Cordenons come centrale, Alessandro Preti dal 2008 al 2011 è entrato nel progetto Club Italia cambiando ruolo e diventando opposto. Nella stagione 2011/12 l’arrivo al Volley Segrate 1978 nell’anno della Serie A2, mentre le due stagioni consecutive, sempre con Segrate, regala al club legato alla Powervolley Milano la promozione dalla serie B2 alla B1. Nel 2014/15 l’esordio nella massima serie con la Revivre.


Nell’estate del 2013 prende parte con la Nazionale Italiana ai Giochi del Mediterraneo giocati a Mersin, Turchia. Ad allenare i giovani azzurri ci fu proprio Andrea Giani che in quel periodo inizio ad allenare Alessandro Preti nel ruolo di schiacciatore-ricevitore. Con De Togni come capitano e compagni di squadra vince la Medaglia d’Oro battendo in finale la Turchia e da quel momento inizia la sua crescita e trasformazione finale come giocatore di posto 4.


LE DICHIARAZIONI

Alessandro Preti (Powervolley Revivre Milano): “Tornare a Milano è stata per me una scelta semplice, fatta senza pensarci due volte e che ho cercato fortemente. E’ una società, insieme a Segrate, a cui sono particolarmente legato e che mi fa sentire a casa. E’ in crescita sotto tanti profili, da quello organizzativo a quello tecnico e che punta a migliorarsi sempre di più. Avrò la fortuna di lavorare ancora con Andrea Giani: con lui ho passato l’estate del 2013 e vinto la Medaglia d’Oro ai Giochi del Mediterraneo in Turchia. E' un allenatore che lavora sempre al 100% in palestra e ti porta di conseguenza a dare sempre il massimo proprio come lui. E' stato un giocatore di alto livello e capisce perfettamente le dinamiche e i pensieri di un atleta: questo fa di Andrea uno dei tecnico più preparati e apprezzati del momento. Arrivo da due stagioni molto positive in Serie A2 con Cantù e poi Civita Castellana, due annate che mi sono servite a trovare continuità di gioco e a migliorare tecnicamente e come giocatore. Ho imparato molto l'apporto che un giocatore che riceve tanti palloni durante la partita deve dare ai propri compagni. Fiducia e sicurezza sono due aspetti fondamentali per un atleta e in queste mie ultime esperienze ho puntato a lavorare anche su questo”.

Andrea Giani (Allenatore Powervolley Revivre Milano): “Conosco molto bene Alessandro perché lo ho avuto ai Giochi del Mediterraneo nel 2013. Era arrivato come opposto, ma da quella estate ha iniziato ad allenarsi come schiacciatore-ricevitore. Ha nella battuta e nell’attacco delle qualità interessanti e nelle ultime stagioni si è evoluto in positivo, diventando un giocatore completo. Ha un bel carattere, sempre sorridente e positivo: va comunque gestito ma potrà dare una bella spinta alla squadra anche sotto il profilo caratteriale. Nelle ultime due stagioni in Serie A2 ha avuto dei buonissimi numeri: per come è stato utilizzato, per la quantità di palloni che ha attaccato, può essere equiparato ad uno opposto. Non nasce ricettore puro, però potrà crescere con il lavoro in palestra e trovare una sua zona di comfort che gli permetterà di stare in campo e dare uno grosso contributo alla squadra”.

 

LA SCHEDA
Alessandro Preti
Nato a Villach (Austria) il 07/08/1992
Ruolo: Schiacciatore
Altezza: 204
Nazionalità: Italiana

2017/18 Powervolley Revivre Milano (SuperLega, ITA)

2016/17 Ceramiche Globi Civita Castellana (Serie A2, ITA)
2015/16 Cassa Rurale Cantù (Serie A2, ITA)
2013/14 Revivre Milano (SuperLega, ITA)
2012/14 Volley Segrate 1978 (Serie B2 e B1, ITA)
2011/12 Volley Segrate 1978 (Serie A2, ITA)
2010/11 Club Italia Roma (Serie A2, ITA)
2008/10 Club Italia (Serie B, ITA)
2066/07 Futura Cordenons (Giov., ITA)

PALMARÈS
2013 – Medaglia d’Oro Giochi del Mediterraneo 2013

Ultimo aggiornamento: 16-05-2017 15:00