La Revivre lotta ma da Piacenza esce a mani vuote (3-1). 35 punti per Nimir.

6a Giornata Andata Regular Season SuperLega UnipolSai
La Revivre lotta ma esce a mani vuote dal PalaBanca. Piacenza vince 3-1. Nimir non basta: 35 punti per l’opposto meneghino
 

IL TABELLINO
WIXO LPR PIACENZA - REVIVRE MILANO 3-1 (25-23, 18-25, 27-25, 32-20)
Durata set: 30’, 25’, 34’, 39’. Tot: 2 ora e 8 minuti
WIXO LPR PIACENZA: Manià (L), Parodi 12, Alletti 7, Giuliani (L), Marshall n.e., Di Martino n.e., Baranowicz 3, Kody, Yosifov 14, Hershko n.e., Fei 23, Clevenot 16, Cottarelli. All. Giuliani
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 35, Piccinelli (L), Klinkenberg 3, Daldello, Tondo, Schott 11, Piano 5, Galassi n.e., Averill 7, Preti n.e., Cebulj 14. All. Giani
NOTE: WIXO LPR PIACENZA: 10 muri, 6 ace, 19 errori in battuta, 50% in attacco, 43% (22% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 11 muri, 11 ace, 17 errori in battuta, 47% in attacco, 43% (19% perfette) in ricezione.

La Revivre Milano esce a mani vuote dal PalaBanca di Piacenza. Nella gara del 6° turno di andata di Regular Season la squadra di Andrea Giani dimostra ancora una volta di saper lottare nonostante le assenze di Sbertoli e Fanuli ma come nelle ultime uscite manca della cattiveria necessaria nei finali di set per portare a casa il risultato. Piacenza ne approfitta e chiude la gara in quattro set (3-1, 25-23, 18-25, 27-25, 32-30) aggiudicandosi l’intera posta in palio e condannando la Revivre al quarto stop consecutivo senza punti che la fa precipitare in 12esima posizione in classifica. Solita sontuosa prova di Nimir Abdel-Aziz che stasera firma ben 35 punti, frutto del 48% in attacco (24 su 50 palloni attaccati), 3 muri e ben 8 ace. Ma non basta alla formazione meneghina per portare a casa punti e soprattutto ad alzare il morale del gruppo.
Per Piacenza, Alessandro Fei viene premiato MVP della gara con i suoi 23 punti ed il 61% in attacco.
Prossimo appuntamento per la Revivre Milano è fissato per venerdì 10 novembre alle 20.45 al PalaYamamay di Busto Arsizio. Per la settima di andata c’è la gara contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

A fine gara la squadra si è chiusa al completo negli spogliatoi. La dichiarazione post partita è affidata al Direttore Sportivo della Revivre Milano, Fabio Lini.
“Una partita molto equilibrata decisamente solamente da dettagli e da colpi individuali di Piacenza e di giocatori di alto livello. E’ un peccato perché tre set sono finiti ai vantaggi, comunque vediamo il bicchiere mezzo pieno con la squadra che ha fatto un grosso passo avanti rispetto alla prestazione contro Ravenna”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI

Wixo LPR Piacenza: Baranowicz-Fei, Alletti-Yosifov, Parodi-Clevenot, Manià (L).
Revivre Milano: Daldello-Abdel-Aziz, Piano-Averill, Schott-Cebulj, Piccinelli (L).

1° SET
Non contento Andrea Giani per l’inizio falloso della Revivre (7-3, time out). Contro time out di Giuliani dopo l’avvicinamento immediato di Milano con l’ace di Nimir (7-5) e la pipe in rigiocata di Schott (7-6). Gran muro di Piano su Parodi (7-7), ace di Nimir (7-8) ma Piacenza torna avanti sul servizio di Yosifov (10-8). Nuovo pari Milano con il muro di Nimir su Clevenot (12-12). Cebulj viene fermato a muro da Piacenza e Giani chiede ancora tempo (17-15). Piacenza riesce a guadagnare 4 palle set (24-20), la Revivre ne annulla 2 (dentro Klinkenberg per Cebulj nel finale), annulla la terza con Averill a muro (24-23), sbaglia il servizio Schott e Piacenza chiude (25-23).
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: PIACENZA: Fei 5, Yosifov 4. MILANO: Nimir 8, Schott 4.
Muri: PIACENZA: 2. MILANO: 5.
Battute (Ace/Errori): PIACENZA: 1/4. MILANO: 2/4.
Attacco: PIACENZA: 46%. MILANO: 42%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). PIACENZA: 47%(26%). MILANO: 43%(14%).

2° SET.
Altro avvio sprint di Piacenza con Baranowicz che ferma Cebulj (4-1). Il primo tempo di Piano e la gran battuta di Cebulj fanno chiudere immediatamente il gap (7-7). Milano ha la palla del sorpasso ma non finalizza e Giani chiama time out (8-7). Nimir ferma Parodi a muro e questa volta è la Revivre che tenta la fuga (9-11), con Giuliani che chiede tempo dopo l’ace di Schott (10-13). Piano ferma Fei (11-15), doppio ace di Nimir (12-18): time out Giuliani. Altra bomba di Nimir (12-19) ed è il break che consente alla Revivre di pareggiare (18-25).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: PIACENZA: Fei 6, Clevenot 3. MILANO: Nimir 8, Cebulj 4.
Muri: PIACENZA: 2. MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): PIACENZA: 0/5. MILANO: 5/2.
Attacco: PIACENZA: 55%. MILANO: 48%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). PIACENZA: 39%(17%). MILANO: 62%(31%).

3° SET.
La voglia di lottare della Revivre è tutta nel punto del 4-5, con il recupero di Nimir in difesa e la pressione a muro di Piano. Ace di Nimir ed altro punto guadagnato dalla Revivre (8-10). Muro su Schott e Piacenza torna a condurre (14-13) ma il controsorpasso meneghino porta la firma di Nimir che difende e contrattacca punto (17-18). Yosifov ferma l’opposto della Revivre (19-18) ma poi manda out in attacco (20-21). Nimir ha la palla del 21-23 ma Piacenza difende e contrattacca con Fei (22-22) che poi firma anche il 23-22. Si va ai vantaggi: Piacenza pesca l’ace con Alletti alla terza palla set (27-25).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: PIACENZA: Fei 7, Clevenot 7. MILANO: Nimir 10, Cebulj 4.
Muri: PIACENZA: 2. MILANO: 1.
Battute (Ace/Errori): PIACENZA: 1/3. MILANO: 2/5.
Attacco: PIACENZA: 56%. MILANO: 54%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). PIACENZA: 45%(30%). MILANO: 42%(12%).

4° SET.
Sul turno al servizio di Averill la Revivre trova il primo vantaggio (3-5). Altro doppio break Revivre con Schott positivo in contrattacco in due occasioni (5-8 e 7-11). Ricezione lunga di Schott e Piacenza si riavvicina con Parodi (13-14) e pareggia con Fei (14-14, tempo Giani). Al rientro ace di Yosifov (dentro Klinkenberg per Schott, 15-14) e poi ace di Fei (18-15). Cebulj non molla e in pipe guadagna il pari (19-19), come Klinkenberg che ferma a muro Fei (19-20, tempo Giuliani), che però risponde fermando il pallonetto di Cebulj (23-22). Si ferma sul nastro la pipe di Klinkenberg (24-22). Nimir annulla la prima palla match (24-23), anche la seconda (24-24) e contrattacca per il sorpasso (24-25). Risponde Yosifov dai 9 metri (26-25). Piano mette in difficoltà Parodi che poi sbaglia in attacco (27-28), Milano ha la palla del set ma Nimir viene fermato (28-28). Il video check nega la vittoria del set a Milano (30-30), poi due battute insidiose di Baranowicz mettono in difficoltà Piccinelli e Piacenza chiude (32-30).
STATISTICHE 4° SET:
Non pervenute

Ultimo aggiornamento: 05-11-2017 21:00