Il ds Lini: “L’attenzione e la prevenzione di Milano è sempre alta”

Dopo il rinvio della gara con Perugia causa Covid19, in casa Allianz Powervolley è tempo di bilanci della prima parte di stagione.

IN SINTESI: Il rinvio di Milano – Perugia è il primo in Superlega causa COVID19: la positività al virus di più di 3 atleti degli umbri ha reso necessaria questa decisione, conseguenza del protocollo FIPAV. Niente gara di campionato in questo week end per l’Allianz Powervolley, occasione per fare un bilancio di questa prima parte di stagione con il ds Fabio Lini: «Non siamo sorpresi perché era una cosa che statisticamente sarebbe successa. La squadra vive con attenzione tutti i momenti dentro e fuori dal campo, consapevoli però che non esiste rischio zero. Viviamo la stagione con entusiasmo e quello che ci lascia ben sperare sono i margini di miglioramenti ulteriori che abbiamo e la consapevolezza di lavorare ogni giorno per questo. Obiettivi? La squadra è lo specchio del carattere del coach. Powervolley c’è e se la gioca al massimo delle proprie potenzialità con tutti».

MILANO –  Allianz Powervolley Milano – Sir Safety Conad Perugia è ufficialmente la prima partita di Superlega ad essere rinviata a data da destinarsi causa COVID19. La decisione, ratificata dalla Lega Pallavolo Serie A e conseguenza del protocollo FIPAV, si è resa necessaria dopo che il numero di positivi in casa Perugia aveva superato il numero di tre atleti. Non sarà tempo di campionato dunque per il team meneghino che in questo week end avrebbe dovuto affrontare proprio gli umbri nell’anticipo dell’ottava giornata del girone d’andata, inizialmente in programma sabato 31 ottobre alle ore 18.00 all’Allianz Cloud.

«Non siamo sorpresi perché era una cosa che statisticamente sarebbe successa – analizza il ds di Milano Fabio Lini –. Sicuramente siamo dispiaciuti perché eravamo pronti ad affrontare Perugia in un buon stato di forma. La squadra vive con attenzione tutti i momenti dentro e fuori dal campo, consapevoli che non esiste rischio zero, ma certi che se ognuno fa la sua parte con buonsenso e applicazione delle regole e dei protocolli, penso si andrà verso una conclusione del Campionato con qualche intoppo e nient’altro». Visioni di speranza per un campionato che sta provando a vivere e convivere con un virus certamente ostico ma che non ha saputo minimamente scalfire la passione degli addetti ai lavori. Entusiasmo che è sentimento cardine del nuovo corso dell’Allianz Powervolley. «Viviamo la stagione con entusiasmo, ogni gara rappresenta per noi uno step per migliorarci. Rammarico per i punti persi per strada con Vibo e Ravenna? Vibo sta dimostrando di essere una squadra di ottimo livello, così come Ravenna. Pur con un occhio alla classifica, quello che ci lascia ben sperare sono i margini di miglioramenti ulteriori che abbiamo e la consapevolezza di lavorare ogni giorno per questo». In attesa di ritornare così in campo, Milano fa una sintesi di questo primo scorcio di stagione, per poi proiettarsi sulle difficili gare che la attenderanno per la fine del girone d’andata. «Credo che mai come quest’anno la squadra rappresenti lo specchio del carattere del coach e degli obiettivi della società – conclude Lini –, sono sicuro che i giocatori adesso dimostreranno fino in fondo che Powervolley c’è e se la gioca con tutte al massimo delle potenzialità, che sono molte».

Share