Il presidente Fusaro: “Nutriamo speranza per riavere il pubblico”

Il massimo dirigente dell’Allianz Powervolley Milano si sofferma sul tema pubblico e credito d’imposta legato alle sponsorizzazioni

MILANO – Un messaggio di speranza per la sua Allianz Powervolley Milano e per tutta la pallavolo. Il presidente Lucio Fusaro si esprime così in merito alla questione pubblico e alla positiva speranza di poter riavere all’Allianz Cloud, così come in tutti gli altri palazzetti d’Italia, spettatori e tifosi. Un’analisi chiara, realista ma sempre positiva, che si fonda sull’importanza del ruolo che riveste nello sport, ma soprattutto nel volley, il pubblico sugli spalti.

«Sarebbe un grande peccato non vedere il pubblico durante le partite – commenta il massimo dirigente dell’Allianz Powervolley Milano –, ma non penso solo alla pallavolo, ma anche al basket, al calcio e a tutti gli altri sport. Tuttavia credo che, se proseguono i comportamenti virtuosi della popolazione, se i casi saranno sotto controllo, possa esistere un compromesso tra avere un palazzetto vuoto ed un palazzetto pieno. Magari con una percentuale di apertura come inizio. In questo è importante che tutte le società, tutte le regioni, tutte le leghe si uniscano per avere un progetto che abbia un senso». Una direzione chiara che sottintende però una comunione di intenti. «Il lavoro di squadra è fondamentale nel lavoro dentro e fuori dal campo. La speranza di poter avere il pubblico è una cosa straordinaria. Tra breve inizierà la stagione e tutti coloro che hanno sottoscritto con noi la campagna abbonamenti, cui va il mio ringraziamento, sono state figure che hanno dato un contributo non indifferente allo sport come segnale di speranza». Un messaggio positivo che si associa all’approvazione da parte del governo del credito di imposta sulle sponsorizzazioni sportive. «È evidente che quando va tutto bene, è molto più facile fare pubblicità ed attività di sponsorizzazioni. Quando invece l’economia è un po’ in crisi, le aziende sono più restie ad operare in questa direzione. Tuttavia l’operato del Comitato 4.0 ha raggiunto questo risultato fondamentale per aiutare lo sport a proseguire nella sua funzione che è anche prevalentemente sociale».

Chiusura dedicata ai sogni, sia da presidente di una società di pallavolo sia da appassionato sportivo. «Tutte le partite iniziano da 0-0 – conclude il presidente Fusaro –, poi in campo possono esserci delle sorprese. Mi vengono in mente le vittorie dello scorso anno contro Perugia e Civitanova. I sogni di ogni presidente sono quelli di vedere la propria squadra primeggiare: siamo in un anno complicato sotto tanti punti di vista, vedremo come andrà. Sogno da sportivo? Che lo sport abbia sempre una funzione educativa utile alla società».

VIDEO INTERVISTA FUSARO

Share