Piazza: “Milano sarà come la mia Olanda: volitiva e determinata”

Il tecnico dell’Allianz Powervolley è al lavoro con la nazionale olandese in vista del pre Olimpico

MILANO – Dall’Olanda a Milano, passando per la Corea del Sud, il Belgio e gli USA: è ciò che attende, almeno nell’immediato, Roberto Piazza, coach dell’Allianz Powervolley. Al timone della nazionale olandese di pallavolo maschile, il tecnico di origine parmigiana è al lavoro nella terra dei tulipani per preparare il torneo di qualificazione pre Olimpica che vedrà la sua squadra impegnata nel girone contro gli asiatici, i belgi e gli americani dal 9 all’11 agosto a Rotterdam (Pool B).

«Il lavoro con l’Olanda procede bene – racconta alla penna de “Il Giorno” –. Qui al centro federale stiamo provando a fare qualcosa di buono per il futuro. Ho sensazioni positive: c’è grande voglia e determinazione, basi essenziali per fare bene sempre e comunque». Un binomio che Piazza vorrà trasferire anche alla guida dell’Allianz Powervolley Milano in cui ritroverà il suo capitano in nazionale, l’opposto Nimir Abdel Aziz. «Lui ha ampi margini di miglioramento e le sue potenzialità si vedono ad occhio nudo. Fa piacere quando giochi non al di sotto delle tue potenzialità massime. Ci sono ancora tante cose da migliorare di cui lui ne è consapevole e sulle quali io punto particolarmente». Un miglioramento che attende anche Milano che è tornata finalmente in città ed è pronta a giocarsi, dal prossimo 20 ottobre, la sua stagione in Superlega all’Allianz Cloud. «È una squadra con un potenziale enorme, in modo particolare il nostro palleggiatore Riccardo Sbertoli; anche Nimir può crescere ancora parecchio come detto e vederlo quotidianamente mi aiuta di certo. Trevor Clevenot ha tutti i requisiti per diventare un atleta importante anche per la Francia, Piano e Kozamernik stanno dimostrando il loro valore in nazionale e Pesaresi si sta giocando il posto di libero nella qualificazione olimpica». Un mix ricco di entusiasmo e talento al quale si è aggiunto la qualità di Nemanja Petric, giocatore che Piazza ha avuto quando ha allenato sulla panchina di Modena: «Ha grande esperienza e tante soluzioni nelle sue corde; lui, così come le seconde linee, ci aiuteranno nel corso della stagione a raggiungere il nostro obiettivo».

Ingredienti vari che, se affidati ad uno chef esperto e con talento, posso generare una ricetta esplosiva e sorprendete: quella stessa che Piazza sembra avere nascosta sotto la sua  “toque blanche”, pronta da rifinire “al pass”: «Dovremo essere bravi a prenderci il pubblico – prosegue il tecnico –, fare in modo che si affezioni. E dovremo farlo, dando sempre il 100%, anche se a volte non basterà. Ma mai meno». Con un ingrediente segreto che coach Piazza non vuole certamente nascondere: «Dovremo mettere in campo tutta la nostra determinazione nel voler raggiungere obiettivi, soprattutto personali: piccoli step di miglioramento che ogni giocatore deve ritagliarsi, per avere un posto di rilievo a livello nazionale e internazionale; e poi l’allegria e la coesione del gruppo ci trascineranno». Questo ed altro nel menu firmato Allianz Powervolley Milano.

Share