Piano: “Il mio nuovo ritorno in azzurro: sono felice di esserci e di aver vinto!”

Piano: “Il mio nuovo ritorno in azzurro: sono felice di esserci e di aver vinto!”
Il ritorno di Piano e la regia di Sbertoli: così l’Italia vince sull’Australia e oggi sfida la Bulgaria

 Verso Milano con Milano in campo: con la prospettiva della tappa VNL milanese della prossima settimana nel nuovissimo Palalido, oggi Allianz Cloud, la nazionale azzurra del ct Blengini prosegue il suo viaggio in giro per il mondo e porta a casa la seconda vittoria del terzo week end di sfide in Bulgaria. Dopo il successo per 3-1 con il Giappone di venerdì, ieri la nazionale italiana si è sbarazzata in 4 set dell’Australia (25-18, 30-32, 25-18, 25-15). In campo, dall’inizio, due volti ben noti della Powervolley Milano: il centrale Matteo Piano, al suo ritorno in maglia azzurra, e Riccardo Sbertoli che ha preso il posto in cabina di comando di Simone Giannelli.
Tutto facile per gli azzurri che chiudono agevolmente il primo set. Nel secondo parziale l’Italia fatica nel punto a punto e la seconda frazione va all’Australia. Con convinzione i ragazzi di Blengini riprendono il loro cammino e riescono a chiudere senza difficoltà anche il terzo e il quarto set conquistando così la sesta vittoria della VNL.
Oggi gli azzurri torneranno in campo per la terza e ultima partita della Pool 10 e alle 19.40 sfideranno la Bulgaria.

«Sono contento della vittoria di oggi – commenta Matteo Piano – . Di ritorni in azzurro ne ho fatti tanti, mi sono dovuto riprendere tante volte, ma sono felice di essere tornato con questa partita. E’ stata una bella gara che ci ha testati soprattutto nel secondo set che non siamo riusciti a portare avanti. Eravamo molto attenti e meticolosi con questo avversario. Io ho giocato molto volte in questi anni contro l’Australia e credo che sia una formazione impegnativa. Hanno cambiato tanto anche rispetto a ieri, ma è il bello della Volleyball Nations League. E’ importante la questione dell’adattamento: noi oggi abbiamo fatto una gran partita nel corso della quale ci siamo adattati bene in campo».

A guidare la squadra in regia c’era il milanese Riccardo Sbertoli che analizza così il match: «Siamo molto felici di questa vittoria. Nel secondo set l’Australia è crescita di intensità e noi non siamo stati molto sul pezzo. Può capitare e siamo stati bravi a reagire subito nel parziale successivo. Anche perché a parte il secondo set che abbiamo perso 32-30 poi nel resto del match abbiamo imposto il nostro gioco dall’inizio alla fine. Dobbiamo essere consapevoli di questo e contenti. Quella con la Bulgaria sarà una patita difficile, come tutte per noi, ma siamo pronti. Questa sera riposeremo e domani in campo ci troveremo di fronte una formazione forte, con giocatori di primo livello in un palazzetto che sarà sicuramente pieno per tifare per loro. Ma non sarà un problema: siamo pronti e siamo consapevoli della nostra strada e vogliamo metterci in gioco in ogni partita per provare a vincere».

Share